QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Integratori alimentari: quando sono davvero utili

martedì, 7 giugno 2016

Darfo – L’integrazione alimentare è una scienza interessata da un significativo sviluppo che di recente sta generando molti dibattiti e controversie di diversa natura. Nelle scienze alimentari, sono considerati integratori tutti i prodotti che vengono assunti al di là dell’alimentazione standard e che sono volti a favorire l’assunzione di determinati nutrienti non presenti negli alimenti. Non si tratta dunque di prodotti curativi, ma di sostanze integrative: servono prevalentemente a completare la dieta degli individui il cui organismo è carente di alcuni principi nutritivi.

Naturalmente, l’assunzione degli integratori alimentari deve essere moderata, altrimenti rischia di diventare inefficace, o addirittura dannosa. Per questa ragione, prima di procedere con l’acquisto degli integratori, si raccomanda fortemente di affidarsi alle competenze degli esperti in materia.

Uno degli ambiti in cui più si fa uso di integratori è quello sportivo. Nonostante le varie controversie che da sempre interessano il settore degli integratori alimentari per uso sportivo, il mercato di questi prodotti è in crescita continua, complice la grande propaganda proveniente dai maggiori siti web di vendita online di integratori alimentari.

Anche se un atleta adotta un corretto stile di vita e delle abitudini alimentari adatte, a volte può avere bisogno di determinati integratori dietetici, poiché ogni atleta ha esigenze sportive e nutrizionali differenti.

Ma quali sono le principali tipologie di integratori alimentari?
Il mercato degli integratori alimentari si sta espandendo in modo massiccio e annovera sempre più prodotti di ultima generazione. A seconda delle varie esigenze sportive e alimentari, esistono i seguenti tipi di integratori, che andremo a descrivere.

Integratori alimentari per sport di potenza

Gli sport di potenza come il body building e il sollevamento pesi, sono attività fisiche che richiedono una buona dose di forza e un grande impegno in termini energetici. In queste situazioni, le diete proteiche possono rivelarsi davvero molto utili, poiché consentono di ottimizzare i livelli energetici aiutando il corpo ad adattarsi allo sforzo. L’assunzione di proteine negli sport di potenza è essenziale: lo sforzo fisico si basa proprio sulla capacità muscolare dello sportivo, che però non dovrebbe mai eccedere con l’assunzione di proteine.

Per tentare di aumentare la propria massa muscolare, molti atleti ricorrono spesso ad un utilizzo smodato e poco razionale delle proteine: questo è sbagliato, perché i livelli eccessivi di proteine vanno a gravare sull’operato dei reni, aumentando anche la predisposizione del soggetto alle malattie cardiovascolari. Ecco perché il must delle diete proteiche è l’assunzione di grandi quantità di liquidi, prevalentemente acqua, così da non appesantire il lavoro dei reni.

Per quanto riguarda l’alimentazione, si consiglia di assumere proteine dalle carni bianche e non rosse, prediligendo i cibi magri (carne bianca, pesce, frutta secca).

Se fatto con razionalità e sotto la guida degli esperti, è possibile completare la dieta con l’assunzione degli integratori alimentari proteici, adatti specialmente agli atleti che non assumono sufficienti quantità di proteine dagli alimenti.

Tra gli integratori alimentari per sport di potenza troviamo:

  • integratori di creatina: favorisce il recupero del corpo e aumenta l’esplosività della prestazione fisica. Gli integratori di creatina possono essere di beneficio per i vegetariani, mentre chi mangia regolarmente proteine animali non dovrebbe trarre alcun tipo di beneficio dall’assunzione degli integratori;
  • integratori di proteine e aminoacidi: vengono utilizzati prevalentemente per aumentare la massa muscolare. La loro assunzione favorisce l’anabolismo qualora l’atleta non riesca ad acquisire con l’alimentazione le giuste quantità di proteine;
  • integratori di amminoacidi ramificati: si tratta di integratori che aiutano il fisico dell’atleta nella fase di recupero post allenamento;
  • integratori di sali minerali: è buona norma accompagnare la dieta proteica con gli integratori di sali minerali, che ripristinino i livelli di calcio nell’organismo specialmente se la dieta è carente di latticini.

In conclusione, le diete proteiche possono rivelarsi davvero utili negli sport di potenza, in quanto favoriscono la massa muscolare riducendo il peso corporeo. La cosa importante è non eccedere mai con l’assunzione di proteine, perché potrebbe causare degli squilibri importanti che potrebbero rivelarsi dannosi per la salute dell’individuo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136