QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Il Traforo del Mortirolo torna ad essere una priorità: sarà al centro di un incontro ad Aprica

sabato, 14 maggio 2016

Aprica – Sabato 21 maggio, nella sala Congressi del “Centro Direzionale” di Corso Roma 150 ad Aprica è in programma un incontro dedicato al progetto del traforo del Mortirolo, l’importante opera che collegherebbe la Valtellina con la Valle Camonica di cui si discute da anni e che in questi ultimi tempi, è tornata ad essere fra le priorità delle istituzioni locali e regionali. L’iniziativa è promossa da Confartigianato Imprese Sondrio e da Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia orientale.massetti

“Le infrastrutture – ha dichiarato il presidente di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale Eugenio Massetti (foto) insieme al presidente di Confartigianato Imprese Sondrio Gionni Gritti – sono da sempre una delle condizioni indispensabili per lo sviluppo economico delle economie territoriali. La mobilità delle persone e delle merci conservano una forte priorità anche in un’epoca storica contrassegnata dalla virtualità dei rapporti e dalla digitalizzazione. Questo vale soprattutto per territori montani e con una forte vocazione turistica coma la Valtellina e la Valcamonica. Il Mortirolo ha assunto in questi anni una notorietà internazionale e le potenzialità per il sistema economico e imprenditoriale legate ad un traforo che unisca Valtellina e Valcamonica sono al centro di un dibattito da anni e oggi vi sono le condizioni per una riflessione nuova e diversa anche alla luce dei possibili futuri scenari dell’Europa. Nasce da queste considerazioni la volontà da parte di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale e di Confartigianato Imprese Sondrio di proporre un momento di riflessione attorno all’importante opera. Unire la Montagna, unire l’economia, unire l’Europa è il titolo che abbiamo scelto ispirandoci al principio secondo cui nel DNA artigiano l’unità non deve mai essere vissuta come una semplice sommatoria ma una virtuosa sinergia”.

I lavori della mattinata saranno aperti dal sindaco di Aprica Carla Cioccarelli e dai presidenti delle due associazioni promotrici Gionni Gritti ed Eugenio Massetti. Seguirà una tavola rotonda moderata da Giancarlo Maculotti (scrittore e studioso) con esponenti delle istituzioni locali e provinciali: Luca Della Bitta, presidente della Provincia di Sondrio, Pierluigi Mottinelli, presidente della Provincia di Brescia, Gianantonio Pini, presidente della Comunità Montana di Tirano, Franco Spada, sindaco di Tirano, Franco Bettoni, presidente Brebemi Spa e Alessandro Della Vedova, podestà di Poschiavo. Ai lavori hanno assicurato la propria presenza i senatori Mauro Del Barba e Jonni Crosio.

Le conclusioni saranno affidate a Ugo Parolo, sottosegretario ai rapporti con il Consiglio regionale, alle politiche per la Montagna, alla Macroregione Alpina (EUSALP), ai Quattro Motori per l’Europa e alla programmazione negoziata.

APPUNTAMENTO
Aprica, sabato 21 maggio 2016 – ore 10,30
Il Traforo del Mortirolo al centro di un incontro
“Unire la montagna, unire l’economia, unire l’Europa”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136