QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il Tour Transalp fa tappa nella splendida cornice di Aprica

giovedì, 27 giugno 2013

Aprica – Un grande evento. Il Tour Transalp oggi farà tappa ad Aprica. Millequattrocento atleti iscritti, cento membri dello staff, almeno duecento persone al seguito degli atleti: questa la vera e propria invasione attesa giovedì 27 giugno all’Aprica per la quinta tappa del Tour Transalp, corsa ciclistica dalla Germania all’Italia fra le più importanti d’Europa.

Ieri l’arrivo a Livigno oggi la tappa Livigno-Aprica, passando dal Mortirolo, e domani il tour proseguirà da  Aprica a Caldaro,  transitando dal Passo Tonale. Bruno Corvi, vicesindaco e assessore al Turismo di Aprica è l’organizzatore principale dell’evento e coordina ormai da mesi un totale di settanta volontfoto-della-Transalp-ari. “Siamo pronti – dice Corvi – e grazie ai nostri volontari speriamo di organizzare una grande giornata di sport. Il Comune ha fornito un importante supporto logistico per una manifestazione che apre ufficialmente la bella stagione di Aprica. La speranza è che questa estate parta con il piede giusto, viste le difficoltà che tutti stiamo vivendo a causa del periodo di crisi”.

Insomma, Aprica si sta preparando ad ospitare un evento internazionale di massima importanza; la tappa del Tour Transalp è infatti la novità sportiva più importante dell’estate, preceduta dalla già collaudatissima Granfondo Giordana e seguita dagli altrettanto collaudati appuntamenti con la SkyMarathon Sentiero 4 Luglio, il Campionato Italiano di Orienteering e la Coppa Valtellina di rally in autunno. Il vicesindaco di Aprica è sostenuto dal direttore del Consorzio turistico Terziere Superiore Gigi Negri, dalla CM Tirano, dal Comune e dalla Pro loco Aprica. Ogni azione necessaria per la miglior accoglienza e permanenza della carovana è stata pianificata sotto la guida di Bruno, in particolare il lavoro di smistamento dei 1200-1500 borsoni dei concorrenti e quello di preparazione-distribuzione della cena per all’incirca lo stesso numero di persone. All’area tennis si monta una grande tensostruttura per far mangiare gli atleti dopo l’arrivo della tappa, mentre al Palazzetto ci sarà la possibilità di dormire per coloro che non hanno scelto l’albergo o il camping. Originale anche il gadget ideato per l’occasione: una bella cartolina di Aprica fatta a mo’ di puzzle da spedire scomposto in busta agli amici. La Transalp è una classica che ogni anno parte dalla Germania e arriva ad Arco in sette tappe. È la corsa più importante a livello amatoriale in Germania. Un anno è dedicata alla bici da corsa e quello successivo alla mountain bike. Questa tappa rientra nel grande progetto Alta Rezia, che prosegue in questo modo sull’onda del grande entusiasmo che le tappe del Giro d’Italia hanno portato negli anni scorsi in Valtellina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136