QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il Teatro delle Ali di Breno presenta la nuova grande stagione: il programma con tutti gli appuntamenti

lunedì, 26 settembre 2016

Darfo – Emozioni, sorrisi, ricerca, spensieratezza, altissima qualità artistica e un pizzico di follia. Con questi ingredienti il Teatro delle Ali di Breno si prepara ad inaugurare la stagione 2016-2017, con l’obiettivo di offrire una proposta culturale importante, varia, e davvero per tutti, tra sorprese, spettacoli imperdibili e nomi amatissimi.punta-corsara

Un cartellone variegato e ricco che per ora conta già una trentina di appuntamenti, sicuramente destinati ad aumentare con l’arrivo del nuovo anno, spaziando tra prosa, musica, circo contemporaneo, teatro per bambini, senza mai dimenticare – ma anzi incentivando – le espressioni artistiche del territorio che ospita il Teatro, la Valle Camonica, e la passione e il duro lavoro di allievi e insegnanti dell’Accademia Arte e Vita di Breno che dedicano anima e corpo alle sacre muse del teatro, della danza e della musica.

La stagione di prosa IN TOURNÉE prevede sei appuntamenti con grandi nomi del teatro come Lella Costa e Marco Baliani che porteranno in scena Human, una riflessione sul senso profondo del migrare a partire dal mito dell’Eneide, che celebra la nascita dell’impero romano da un popolo di profughi; e Luca Zingaretti che, dopo le standing ovation delle esibizioni londinesi, sarà sul palco del Teatro delle Ali con La Sirena, un estratto dalla Lighea di Tomasi di Lampedusa. Scelta innovativa la presenza del cronista e commentatore sportivo Federico Buffa che, dopo il successo televisivo del programma Sky Federico Buffa racconta Storie Mondiali presta per la prima volta la sua abilità unica di storyteller alla scena teatrale, con il racconto de Le Olimpiadi del 1936. Anche per questa stagione non mancherà terreno fertile per la ricerca e la sperimentazione: Monica Conti porterà in scena un Misantropo di Molière molto fisico; la Compagnia Punta Corsara con Il cielo in una stanza dipingerà un ironico affresco di psicologia parentale, del come eravamo e come cambiamo noi le cose nel corso di trent’anni; mentre la Compagnia Scimone Sframeli con Bar (Premio Ubu 1997 a Spiro Scimone nuovo autore e Premio Ubu 1997 a Francesco Sframeli nuovo attore) tratteggerà il rapporto tra due umanità straniere l’una all’altra che hanno deciso di nascondersi dal resto del mondo ma che, nonostante la sospensione tra situazioni buffe e crudeli, si scopriranno capaci di sorprendente solidarietà.

ALL MUSIC, la proposta musicale del Teatro delle Ali, propone sei concerti che vedono alternarsi sul palco artisti di fama internazionale e una interessante proposta che giunge dal territorio. A rompere il ghiaccio saranno Sarah Jane Morris e Antonio Forcione, paragonati a Janis Joplin e Tom Waits (lei, da un punto di vista vocale) e a Jimi Hendrix (lui, dal punto di vista musicale), per una tappa del loro tour mondiale Compared to What? 2016. Ma altri grandissimi nomi calcheranno le scene del Teatro delle Ali: in primis lo scrittore Erri de Luca, che presta la sua voce e la parola al grande successo di #SoloAndata (Premio Arte e Diritti Umani 2014 di Amnesty International) condividendo il palco con il Canzoniere Grecanico Salentino, tra ritmo, musica e danze forsennate. Prestigiosa anche la presenza del trio Peppe Servillo-Javier Girotto-Natalio Mangalavite, che con il nuovo album Parientes allarga la personale ricerca musicale e letteraria, in un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell’immaginario di un popolo migrante – quello italiano – che ha dato vita a una cultura altra – quella argentina, tra una milonga, un tango e un piatto della tradizione culinaria. Volto alla contaminazione tra culture anche lo spettacolo della giovane artista Saba Anglana, Biyo – Water is Love, in un viaggio r’n'b con cadenze soul che demarca la linea di confine tra Italia e Africa, tra idiomi differenti e storie di viaggi, venando di echi pop una musica meticcia che riflette un’identità dinamica e moderna. Tributeranno invece la forza e l’universalità della musica “di ieri” due trii: Leonora Armellini-Ludovico Armellini- Laura Marzadori (pianoforte, violino e violoncello) – tre giovani talenti che vantano riconoscimenti internazionali e collaborazioni eccellenti – con un sontuoso programma che va da Beethoven, a Šostakovič, a Mendelssohn; e il trio Cocchi-Langevin-Zambelli (pianoforte, voce, fisarmonica) con DeDal, una ricerca sperimentale sulla musica francese di fine Ottocento, passando per i componimenti evocativi di Pulenc, Satie, Ravel e Dubussy.

Restando in tema musicale si segnala il gradito ritorno dei RING MUSICALI, due serate dedicate alle giovani band che vorranno cimentarsi in un contest musicale su un palco importante come quello del Teatro delle Ali, con premi ancora più incentivanti.

Torna anche il teatro per ragazzi, con la rassegna PORTAMI A TEATRO, che prevede cinque spettacoli imperdibili che coinvolgeranno i piccoli spettatori con effetti speciali! Si partirà con l’Ouverture de saponettes di Michele Cafaggi, un concerto di bolle di sapone da lasciare con la bocca aperta, nel corso del quale un eccentrico direttore d’orchestra dovrà comicamente destreggiarsi tra bolle indisciplinate che lo faranno impazzire. I Fratelli Merendoni, due vecchi fratelli burattinai, con la loro ingegnosa baracca e il buon vecchio giradischi racconteranno la storia di Hansel&Gretel svelando gli elementi magici del teatro, immaginazione e illusione. La Compagnia I Sacchi di Sabbia ci porterà invece nella cucina di Sandokan, per raccontare le peripezie del pirata malese con un equipaggiamento decisamente fuori dagli schemi. Due i graditi ritorni per questa stagione: gli amici del Pandemonium Teatro, che quest’anno ci racconteranno la storia dell’instancabile compagno di giochi Cecco l’orsacchiotto, e Laura Kibel che, insieme a Veronica Gonzales dimostrerà che “recitare coi piedi”, se preso in senso letterale, può essere magico, coinvolgente ed estremamente divertente.

Per concludere, una bella novità che permetterà ai piccoli amici del Teatro delle Ali di trasformarsi da spettatori a protagonisti assoluti della scena, con il Laboratorio teatrale per bambini dai 5 anni curato da Ambaradan Teatro.

Divertimento e acrobazie rocambolesche saranno tra gli ingredienti principali di CIRCOMERAVIGLIA, la stagione di Circo Contemporaneo del Teatro delle Ali, con spettacoli per bambini anche molto, molto grandi: con l’Accademia da Zirko Bobosky di Ambaradan Teatro, Les Jolies Fantastiques di Milo&Olivia e il Kabaret Vertigo della Compagnia Cirko Vertigo, che metteranno in scena giocolerie, equilibrismi e acrobazie, con l’ironia, il fascino, il divertimento e la poesia che da sempre colorano di magia il mondo delle arti circensi.

Sempre in dialogo col territorio, inoltre, il Teatro delle Ali presenta gli appuntamenti denominati LE CULTURE DELLA VALLE, un nuovo percorso per riconoscere l’importanza della cultura popolare, una sezione che si potrebbe arricchire durante la stagione, e che rivela la necessità delle comunità di riappropriarsi delle proprie radici: la Compagnia Semiseria di Mezzarro metterà in scena La locanda del dutùr, un copione rinvenuto dagli archivi del vecchio teatro del paese; la Compagnia Bumeràng ci farà conoscere la poco nota vicenda di Vittorio Bonomelli, Monsignore di origini proprio camune; il gruppo folk delle Ratatüe proporrà Quàter Bòte, un percorso musicale tra le storie più affascinanti, vere o meno che siano, della Valle Camonica.

Torna anche l’appuntamento con il bel canto, con la stagione SULLE ALI DELLA LIRICA, un viaggio tra opera e operetta con i grandi classici della musica lirica raccontati in due spettacoli: il Gran Galà dell’Operetta e Cavalleria Rusticana – Pagliacci, in collaborazione con gli Amici della Lirica di Valle Camonica e l’Associazione lirica Musicale Ferrando.

Last but not least gli appuntamenti firmati dall’Accademia Arte e Vita, dalla quale il Teatro delle Ali è nato, con gli OPEN ACADEMY DAYS, incontri nel corso dei quali emergono risultati, spunti di riflessione e approfondimenti sui tre temi portanti della scuola: il teatro, la danza e la musica. Per ora possiamo annunciare solamente il primo spettacolo proposto dalla stagione danzaEdanza del Dipartimento diretto dalla maestra Francesca Faini: il Galà di Balletto – Incontro con la Danza che vedrà la prestigiosa presenza dei primi ballerini del Nuovo balletto Classico di Reggio Emilia nell’esibizione di variazioni e passi a due dell’intramontabile repertorio classico.

Ma sbottonandoci un po’ di più possiamo già svelare che nel 2017 ospiteremo una produzione che vedrà coinvolti tutti e tre i dipartimenti dell’Accademia Arte e Vita: una versione del classico musical Cats che non mancherà davvero di sorprenderci!

Da quest’anno il Teatro delle Ali si avvarrà di un nuovo sistema di biglietteria con Vivaticket che permetterà l’acquisto online dei biglietti degli spettacoli facenti capo alle stagioni di prosa IN TOURNÉE, di musica ALL MUSIC, e di circo contemporaneo CIRCOMERAVIGLIA.

Per quanto riguarda la campagna abbonamenti – che riguarda le stagioni In Tournée e Portami a Teatro – si è deciso di “coccolare” i vecchi abbonati permettendo loro di mantenere il proprio posto e di poter acquistare con un lieve anticipo a partire dal 26 settembre. I nuovi abbonati potranno sottoscrivere il proprio abbonamento a partire dal 4 ottobre, mentre la biglietteria in Via Maria SS. Guadalupe, sarà ufficialmente aperta a partire dall’1 ottobre per acquistare gli spettacoli fuori abbonamento e dall’11 ottobre per tutti gli spettacoli in cartellone.

Tra le collaborazioni sul territorio continua quella con il Caffé del Teatro, presso il quale sarà ancora possibile prenotare alcuni spettacoli del cartellone, e torna anche quella con Radio Voce Camuna, che premierà i propri ascoltatori con i biglietti della sezione In Tournée.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136