QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il Papa incontra cinquemila bresciani nel ricordo di Paolo VI

sabato, 22 giugno 2013

Edolo- Oltre cinquemila bresciani hanno partecipato all’udienza concessa da Papa Francesco. La delegazione, che conta all’interno diverse persone provenienti dalla Valle Camonica è a Roma in questi giorni in pellegrinaggio in occasione dei cinquant’anni dell’elezione di papa Montini ed è stata accolta dal Pontefice che nel suo discorso ha richiamato alla ‘grande ispirazione” di Paolo VI con cui la Chiesa anche oggi è chiamata a dire sì e amare, Dio e l’uomo, l’uomo di carne e a uscire da se stessa.

Inoltre papa Francesco ha confidato di ritenere che la Evangelii nuntiandi di Paolo VI sia ”il documento pastorale piu’ grande che sia stato scritto fino ad oggi”.  Il Pontefice ha salutato il vescovo di Brescia Luciano Monari e riflettuto su papa Montini grazie a ”tre elementi”: Paolo VI ”testimone in anni difficili”; il suo ”amore per la Chiesa, appassionato e di tutta una vita” e il suo ”amore per l’uomo”.

In prima fila c’era una nutrita delegazione dei parenti del papà bresciano, che incontreranno il successore dello zio.  Le istituzioni presenti sono il neo sindaco Emilio Del Bono, il sindaco di Concesio, il presidente della Provincia Daniele Molgora, il prefetto Livia Narcisa Brassesco Pace, mentre il vescovo di Brescia Luciano Monari ha partecipato attivamente all’udienza.

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136