QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Il “Grande Fratello” sorveglierà l’Alta Valle Camonica. Tutti i dettagli

venerdì, 12 agosto 2016

Ponte di Legno – Il “Grande Fratello” sorveglierà l’Alta Valle Camonica. La sicurezza nei Comuni dell’Alta Valle Camonica sarà potenziata entro l’inverno: è in corso la definizione e realizzazione di una rete di videosorveglianza in sei Comuni che sarà collegato con la sala operativa della Polizia locale di Ponte di Legno (Brescia).

I punti maggiormente sorvegliati saranno le strade di accesso, in particolare la statale 42 del Tonale a nord di Edolo fino al Passo  Tonale (in territorio bresciano), quindi la Provinciale 300 del Gavia e la strada del Mortirolo.

polizia locale

Il servizio di videosorveglianza controllerà gli accessi delle auto, leggendo le targhe di quelle in transito, verificando quelle che sono sotto controllo delle forze dell’ordine. Le telecamere intelligenti saranno posizionate a Incudine, Monno, al Mortirolo, quindi a Vezza d’Oglio, Temù, Ponte di Legno e al Passo Tonale.

La Regione Lombardia ha stanziato 80mila euro per la videosorveglianza e i Comuni che fanno parte dell’Unione dell’Alta Valle Camonica, e altre risorse sono state stanziate dai  sei Comuni dell’Unione. Quando entrerà in vigore il nuovo servizio di videosorveglianza saranno 35 le telecamere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136