QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il Consorzio Forestale dell’Alta Valle Camonica definisce i programmi e gli interventi 2015

giovedì, 26 marzo 2015

Edolo- Primo incontro dopo il rinnovo della presidenza per il Consorzio forestale dell’Alta Valle Camonica. I soci, composto dai Comuni di Edolo, Corteno, Sonico, Cedegolo, Berzo Demo, Saviore dell’Adamello e Comunità montana Valle Camonica, hanno nominato un nuovo presidente. Alberto Blam  di Sonico è stato sostituito da  Gionatan Bonomelli di  Saviore. Adesso il Consiglio del Consorzio Forestale è composto oltre che dal presidente Bonomelli, dal vice Giacomo Salvadori, quindi i consiglieri  Gianantonio Moles, Alberto Blam, Gianpiero Papi, Luigi Formenti e Claudio Mariotti.

Nella sede di via Sora a Edolo il primo incontro del  consiglio rinnovato.  Il Consorzio Forestale Alta Valle Camonica è nato il 24 dicembre 1994 con Atto di Costituzione sottoscritto tra i Comuni di Edolo, Incudine, Sonico e Corteno Golgi ed ha come finalità la gestione del patrimonio agro-silvo-pastorale dei Comuni soci attraverso la gestione forestale dei boschi, la realizzazione e la manutenzione di strade agro-silvo-pastorali, la manutenzione della rete sentieristica e dei percorsi pedonali, miglioramento dell’assetto idrogeologico dei versanti mediante l’esecuzione di opere e di lavori di sistemazione idraulico-forestale con opere di ingegneria naturalistica, realizzazione o manutenzioni ordinarie e straordinarie di edifici adibiti all’allevamento del bestiame o da adibire alla lavorazione e trasformazione di prodotti lattiero – caseari.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136