QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad


Il Consiglio Regionale approva legge su case vacanze, Rolfi: “Lombardia tutela imprenditori onesti”

mercoledì, 17 gennaio 2018

Milano – Approvata oggi dall’Aula del Pirellone legge che introduce il Codice Identificativo di Riferimento (CIR) per le case vacanze. La novità è stata voluta per fornire agli enti locali uno strumento di contrasto all’abusivismo nel settore. Secondo i dati forniti da Federalberghi, ad aprile 2017 in Lombardia erano proposte in affitto in Lombardia, abusivamente, oltre 22.000 abitazioni sul solo portale AirBnB.

Nel merito è intervenuto il propositore e relatore del provvedimento, Fabio Rolfi, vice capogruppo della Lega in Consiglio regionale.

Fabio RolfiEsprimo soddisfazione per l’approvazione di questa nuova legge regionale – spiega Rolfi – che serve a introdurre il CIR, e quindi a fornire uno strumento di controllo agli enti locali, per renderli in grado di porre un freno al fenomeno incontrollato dell’abusivismo nel settore delle case vacanze. La concorrenza sleale generata verso albergatori, gestori di Bed and Breakfast ma anche nei confronti di coloro che affittano le case alla luce del sole, sta generando un forte squilibrio in questo mercato. I numeri infatti dipingono una realtà fuori controllo: per Federalberghi le case affittate in nero ad aprile 2017, sul solo portale AirBnB, sarebbero oltre 22.000 in Lombardia.

Questa legge nasce dalle istanze espresse dalla gran parte dei rappresentanti di categoria e punta a tutelare i tanti imprenditori onesti, per riemergere il sommerso e, in linea con la norma sul turismo, per promuovere l’accoglienza corretta nella nostra Regione. Anche a fine legislatura la Lombardia dimostra il suo impegno costante nei riguardi di chi fa impresa e porta ricchezza al nostro territorio“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136