QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Il circuito “Valcamonica Bike Cup” entra nel vivo: domenica la seconda prova a Santicolo

venerdì, 27 maggio 2016

Santicolo – Il weekend è alle porte e a Santicolo è tutto pronto per la seconda prova del circuito “Valcamonica Bike Cup”. Dopo il via di Cerveno lo scorso 17 aprile, la competizione si sposta a Corteno Golgi: domenica appuntamento a Santicolo, poi la prossima settimana sarà Aprica ad ospitare la terza tappa. Gran finale a Vezza d’Oglio, Edolo e Ponte di Legno tra la fine di agosto e metà settembre.santicolo bike

La seconda edizione della Santicolo Bike “Cross Country XC” è anche la seconda gara del circuito della Valcamonica Bike Cup al quale quest’anno ha deciso di aderire. Il circuito prevede tre giri del percorso (due per le donne) che misura complessivamente 6882 metri di lunghezza per un dislivello totale di 524 metri (salita+discesa). La gara si svolgerà domenica 29 Maggio, le iscrizioni saranno alle ore 08.00 (le preiscrizioni saranno confermate all’atto dell’iscrizione stessa) e la partenza è prevista per le ore 09.00. Clicca sulle due foto a lato per ingrandire percorso e programma nel dettaglio.santicolo

CIRCUITO VALCAMONICA BIKE CUP

CERVENO 17 aprile 2016
SANTICOLO 29 maggio 2016
APRICA 05 giugno 2016
MONNO 12 giugno 2016
GALLENO 24 luglio 2016
ONO SAN PIETRO 03 luglio 2016
BERZO DEMO 31 luglio 2016
CANE’ 14 agosto 2016
VEZZA D’OGLIO 28 agosto 2016
EDOLO 04 settembre 2016
PONTE DI LEGNO 11 settembre 2016

PERCORSO GARA DI SANTICOLO (descrizione tratta da http://bike.valcamonicacup.it/santicolo)
Si parte dalla chiesa parrocchiale S.Giacomo Apostolo di Santicolo di fianco al campo sportivo (900 mslm), da qui si procede sulla strada per il capoluogo per un breve tratto pianeggiante asfaltato di circa 400 metri, dopo di che si svolta a sinistra e si inizia subito a salire di quota imboccando una stradina sterrata che attraverso verdi prati si congiunge, poco dopo, ad una strada più ampia con fondo misto in sterrato-cemento che porta verso la località “Moranda”. E’ questa la parte più dura e ripida che in soli 600 metri ci porta ai 1025 mslm della località “Groa”, punto più alto del circuito. Si imbocca poi un sentiero nel bosco per poi affrontare una discesa a tratti impegnativa che, passando sul ponticello in legno sulla valle del “Pisol”, ci riporta su una strada di montagna quasi interamente cementata che sale verso la località “Plinas”.

Qui ci attende un altro bello strappo fino al bivio della Santella di “Fontanea” dal quale, procedendo a sinistra, si continua su strada sterrata passando per altre suggestive baite e giungendo fino al bivio delle “Moie” dal quale un’altra bella ma impegnativa discesa su sentiero, ci conduce alla strada comunale asfaltata che da Santicolo scende verso Edolo. Il tratto fino a qui descritto parte da ovest e “sorvola”, sul versante a sud, tutto l’abitato di Santicolo. Giunti quindi sulla strada che porta a Edolo, ad est del paese, la si attraversa e si riprende il percorso su una stradina realizzata quasi interamente sul canale per l’adduzione dell’acqua. Si percorre quindi da est a ovest la zona nord boschiva e pratense sotto al paese (a Santicolo il nord è a valle e il sud è a monte). Al bivio “Prach dela Corna” si risale, tramite un tratto misto tra sentiero e prato, fino al bivio con via IV Novembre e si prosegue in direzione Corteno Golgi su facile sterrato. A questo punto siamo finiti di nuovo a ovest del paese, e siamo giunti all’ultima deviazione della “Val Moranda”, svoltiamo a sinistra e risaliamo sulla vecchia Via Valeriana ritornando verso Santicolo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136