QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I borghi più Belli d’Italia sono in Valle Camonica e sul Sebino. Il programma del Festival tra Bienno, Monte Isola e Lovere

sabato, 6 settembre 2014

Bienno – Aperta la festa “I Borghi più Belli d’Italia” alla presenza delle autorità e degli amministratori locali a Monte Isola e convegno a Bienno, a Palazzo Simoni Fé  dove si è tenuto il convegno sull’importanza dei piani del colore nella tutela del territorio: la tecnologia al servizio della bellezza. “L’evento del IX Festival dei Borghi più belli d’Italia è una realtà ormai consolidata che ha saputo individuare nell’unicità e nella bellezza di alcuni luoghi ‘segreti’, al di fuori dei grandi circuiti turistici, la chiave per una promozione del nostro patrimonio naturale, artistico e paesaggistico”, con queste parole l’assessore al Commercio, Turismo e Terziario Mauro Parolini intervenendo, a Bienno, in provincia di Brescia, alla cerimonia dBienno1el taglio del nastro della IX edizione del Festival nazionale ‘I Borghi più Belli d’Italia’, il club voluto dall’Anci (Associazione Comuni Italiani) per valorizzare e promuovere i piccoli centri italiani che hanno caratteristiche architettoniche, ambientali, di servizi e qualità della vita di eccellenza.

TAPPA LOMBARDA

Da ieri e fino a domani più di 200 sindaci aderenti al club, si ritrovano sul lago di Iseo, a Monte Isola, Lovere e Bienno (Brescia) e in Valle Camonica. Scelte come tappe della IX edizione del Festival per portare le loro voci dal Nord, dal Centro e dal Sud, attraverso mostre, performance e concerti, animazione da strada e spettacoli pirotecnici.

PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE

“È in particolare sul fronte della promozione, soprattutto online – ha aggiunto l’assessore – che il turismo lombardo e italiano devono segnare un cambio di passo rispetto ai nostri competitor internazionali”. ”I Comuni e gli enti locali, che sono i primi custodi di questo patrimonio – ha concluso – devono sempre più essere protagonisti nella valorizzazione di questi tesori e manifestazioni, come questa dei Borghi, sono in questo senso esemplari”.

IL PROGRAMMA 

I camuno-sebini borghi più belli d’Italia sono i protagonisti della nona edizione del Festival nazionale de “I Borghi più belli d’Italia”, il prestigioso club nato nell’anno 2001 su impulso dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (A.N.C.I.) con l’obiettivo di valorizzare e promuovere i piccoli centri e comuni italiani che hanno caratteristiche architettoniche, ambientali, di servizi e qualità della vita di eccellenza

Oggi a Lovere - inizio alle 9.30 –  ci sarà la cerimonia di apertura degli stand dei borghi più belli d’Italia e del Consorzio “Ecce Italia”. Quindi performance sul lago del Silence teatro ed il convegno “La nostra storia, il nostro ambiente: risorse per uno sviluppo armonico”; nel pomeriggio un altro convegno sulle bioplastiche, quindi il Consiglio direttivo della Federazione “Les plus beaux villages de la terre” cui segue la visita guidata alla scoperta di Lovere. In piazza XIII Martiri ci sarà lo spettacolo dei falconieri di Rosone di Sulmona, alla presenza dell’atleta di fama internazionale Paolo Ghidini della Canottieri Sebino; alle 20.45 l’Orchestra “L’Incanto Armonico” eseguirà ”Le 4 Stagioni di Vivaldi” nella Basilica di S. Maria in Valvendra ed alle 22.15 in Piazza XIII Martiri concerto Rock, cui seguirà lo spettacolo pirotecnico. Infine domani ci saranno spettacoli itineranti nel centro storico con la cerimonia di “Passaggio della bandiera del festival” ai Comuni palermitani di Gangi e Geraci Siculo che ospiteranno la X Edizione del festival nel 2015.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136