QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I Battaglioni Edolo, Morbegno e Tirano rivissuti in una mostra in viale Derna. Photogallery e video

sabato, 20 agosto 2016

Edolo – E’ stata inaugurata nel pomeriggio la mostra “Dal 1872 l’Edolo, il Tirano ed il Morbegno si raccontano” nella sala di viale Derna a Edolo (Brescia) alla presenza, tra gli altri, del sindaco Luca Masneri, il capogruppo degli alpini Edolesi, Egidio Masneri, il presidente del Gruppo Ana Valle Camonica, Mario Sala, quindi il reduce Ugo Balzari (che ha emozionato tutti i presenti con racconti specifici relativi in particolare alla Seconda Guerra Mondiale con battaglie combattute), il presidente dell’Associazione Adami e il neo Tenente della base Logistica Addestrativa di Edolo. Nella photogallery e nei video sotto alcuni momenti dell’inaugurazione della mostra tenutasi oggi pomeriggio a Edolo.

Edolo celebrerà in questa settimana, con il gran finale della sfilata degli alpini (attese 5mila persone) di domenica 28 agosto, il 130esimo anniversario di fondazione dei battaglioni Edolo, Tirano e Morbegno, che formavano il Quinto reggimento degli alpini, per rinnovare il loro spirito, i valori che da sempre li accomunano e per ricordarne la memoria.

La mostra rappresenta e ricostruisce la storia del nostro Paese e di Edolo in un’epoca particolare e la neo costituita Associazione Adami con in testa il suo presidente Silvio Calvi ha svolto un lavoro certosino recuperando materiale, documenti e foto di alto valore.

Secondo Egidio Masneri, capogruppo degli Alpini edolesi, “in questa settimana verranno ricordate le nostre tre unità, una prova tangibile della nostra riconoscenza verso coloro che hanno scritto la storia alpina”, mentre il sindaco ha ringraziato l’Associazione Adami, “La mostra dedicata ai tre battaglioni è stata curata nei particolari, andando oltre alla pura narrazione e di questo vanno ringraziati l’Associazione Adami e il suo presidente”.

Nell’intervento del primo cittadino, Luca Masneri, sono stati sottolineati i valori: “Abbiamo ritenuto doveroso sostenere questo evento convinto che vuole tramandare ideali alle nuove generazioni e non solo ricordare eventi passati e la storia dei Battaglioni. Edolo sta rispondendo attivamente con grande partecipazione della popolazione in preparazione agli eventi di questa settimana”.

Svelata al termine della cerimonia la statua dedicata al Battaglione Edolo realizzata dal malonnese Ivan Mariotti e disegnata da Riccardo Giudici che è stato fondamentale anche per la realizzazione mostra.

VIDEO 1

VIDEO 2

VIDEO 3


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136