QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Grandi emozioni a Ponte di Legno col racconto delle imprese di Simone Moro e Tamara Lunger

lunedì, 1 agosto 2016

Ponte di Legno – Grandi emozioni sono state vissute ieri sera al Palazzetto dello Sport  di Ponte di Legno (Brescia) da centinaia di persone che hanno assistito alla serata, organizzata dalla Pro Loco e dal Cai Pezzo-Ponte di Legno, con l’alpinista Simone Moro (nelle foto ©Photo Digital Veclani alcuni scatti della serata).

In apertura di serata la presidente della Pro loco di Ponte di Legno, Elena Veclani, ha illustrato il programma delle manifestazioni tutte sul tema della montagna in programma fino al 10 agosto, dal titolo “Emozioni ultimo respiro” partendo dalla serata “Happy Winter – gli 8000 metri d’inverno”, con l’alpinista Simone Moro.

E’ poi intervenuta la presidente del Cai Pezzo Ponte di Legno, Daniela  Toloni, che ha sottolineato il leit motiv dell’iniziativa: “Far conoscere la montagna e gli alpinisti con le loro imprese”.

L’alpinista Simone Moro ha presentato la sua vita, quindi foto e immagini delle sue imprese. Ciò che è colpito è la determinazione dell’alpinista che per vent’anni sulla carta d’identità ha indicato nella professione: alpinista. “Prima a scuola, poi quando mi sono presentato all’ufficio anagrafe – ha raccontato – ho sempre spiegato che volevo svolgere la professione di alpinista e sulla carta d’identità è stato scritto per un certo periodo”.

Moro Ponte di Legno

Simone Moro ha parlato della determinazione che serve nelle grandi imprese della vita come delle ascensioni in alta quota e illustrato con tanto di foto e video le ascensioni sulle vette del Pakistan e l’ultima impresa al Nanga Parbat.

“Ho preso spunto – ha detto l’alpinista Simone Moro – dalle imprese dei polacchi che negli anni ’80, in condizioni estreme, hanno conquistato ben sette cime e ho scelto di compiere ascensioni invernali, partendo dalle due che mancavano in Pakistan”. Durante la serata sono state vissute grandi emozioni con le imprese dell’alpinista bergamasco e la ciliegina sulla torta è la presenza di Tamara Lunger, l’alpinista altoatesina che ha partecipato alla spedizione sul Nanga Parbat e con immagini e video ha raccontato passo dopo passo i quattro giorni dell’ascesa alla vetta.

Simone Moro  Nanga Parbat

Una serata d’altri tempi per gli alpinisti Tamara Lunger e Simone Moro e il pubblico che ha affollato il Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136