QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Grande musica al Teatro delle Ali di Breno: Erri De Luca e il Canzoniere Grecanico Salentino per lo spettacolo “Solo andata”

martedì, 8 novembre 2016

Breno – Proseguono gli appuntamenti con la grande musica al Teatro delle Ali di Breno, e venerdì 11 novembre – alle 20.45 – ci porteranno nel Mediterraneo insieme allo scrittore e giornalista partenopeo Erri De Luca e agli straordinari artisti del CGS – Canzoniere Grecanico Salentino per lo spettacolo Solo andata.

Solo andata è un progetto artistico in continua evoluzione: nato nel 2014 come brano musicato dal CGS a partire dall’omonimo testo di De Luca, diventa poi un cortometraggio diretto da Alessandro Gassman – che si aggiudica il premio Arte e Diritti Umani di Amnesty International e si guadagna una menzione speciale del prestigiosoThe Guardian (tra le migliori canzoni folk/world di quello stesso anno) – fino a trasformarsi in uno spettacolo di musica e parole che affida al grande scrittore la parola narrata e al Canzoniere il compito di ricostruire ed evocare le atmosfere e le vicende che si accavallano nel Mediterraneo attraverso l’apporto magistrale e trascinante della musica e della danza.

In questo spettacolo il Mare Nostrum è lo scenario in cui convergono racconti di mondi lontani (di tutti i popoli che storicamente lo hanno solcato) e migrazioni vicine che abbiamo sotto gli occhi, temi universali che appartengono a tutta l’umanità e storie di singoli individui.

Erri De Luca racconta l’odissea contemporanea dei migranti che si accingono ad attraversare il mare e il nostro esserne spettatori come cittadini di un Paese affacciato sul Mediterraneo – terra di passaggio, frutto dell’incontro e del “miscuglio” tra popoli – ma anche come migranti di ieri.

Il Canzoniere di Mauro Durante – che dal 2007 è leader del gruppo folk attivo ormai da quattro decadi, in contraltare, racconta queste stesse storie ricordandoci che i canti tradizionali, la taranta, le radici popolari della musica salentina, non hanno tempo o età, ma sono universali ed eterni, soprattutto se riletti e attualizzati, e possono portare una realtà come il CGS ad essere acclamata sui palchi di tutto il mondo.

Biglietti: platea 28 € – galleria 20 €
Acquistabili ogni martedì, giovedì e venerdì non festivi dalle 17.00 alle 18.30

presso la biglietteria del teatro in Via Maria SS. Di Guadalupe, 5 a Breno (BS)

oppure online su VivaTicket http://www.vivaticket.it/ita/event/solo-andata/88606

info.delleali@gmail.comwww.teatrodelleali.com

BIOGRAFIE

ERRI DE LUCA – Nato a Napoli nel 1950, Erri De Luca ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia. Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Ha studiato nelle scuole pubbliche De Amicis (elementari), Fiorelli (medie), Umberto I (liceo). A 18 anni lascia Napoli e inizia l’impegno politico nella sinistra extraparlamentare, che dura fino ai 30 anni. Termina nell’autunno ’80 con la partecipazione alla lotta contro le ventimila espulsioni dalla FIAT Mirafiori a Torino. Tra il ’76 e il ’96 svolge mestieri manuali. Tra il 1983 e il 1984 è in Tanzania volontario in un programma riguardante il servizio idrico di alcuni villaggi. Durante la guerra nei territori dell’ex Jugoslavia, negli anni ’90, è stato autista di camion di convogli umanitari. Nella primavera del ’99 è a Belgrado, stavolta da solo, durante i bombardamenti della Nato, per stare dalla parte del bersaglio. A questo periodo risale l’amicizia con il poeta Izet Sarajlic di Sarajevo, conosciuto durante la guerra di Bosnia, e di Ante Zemljar poeta e comandante partigiano della guerra antinazista. Il suo primo romanzo, Non ora, non qui, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento.

Per il cinema ha scritto il cortometraggio Di là dal vetro, Il Turno di Notte lo Fanno le Stelle (premiato al Tribeca Film Festival di New York 2013), la biografia musicale La Musica Provata e il documentario Alberi che camminano. Ha tradotto in napoletano e sceneggiato La voix humaine di Cocteau per l’interpretazione di Sophia Loren.erri-de-luca-canzoniere-grecanico-salentino

In teatro è stato in scena con Attraverso (Mario Brunello, Gabriele Mirabassi, Marco Paolini, Gianmaria Testa); Chisciotte e gli invincibili  (Gabriele Mirabassi e Gianmaria Testa); In nome della madre (Sara Cianfriglia e Simone Gandolfo); In viaggio con Aurora (Aurora De Luca); Chisciottimisti (Gabriele Mirabassi e Gianmaria Testa).

CGS – CANZONIERE GRECANICO SALENTINO – Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia.

L’affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza la musica del CGS: il gruppo è composto dai principali protagonisti dell’attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale, che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza il morso della leggendaria Taranta. Gli spettacoli del CGS sono un’esplosione di energia, passione, ritmo e magia, che trascinano in un viaggio dal passato al presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina.

Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, il CGS continua a innovare e a rappresentare la musica italiana nel mondo, collaborando con artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana, Stewart Copeland dei Police, e portando la voce di un territorio musicale che con la pizzica ha sempre manifestato la propria identità.

A soli 26 anni Mauro Durante è assistente musicale del maestro concertatore della Notte della Taranta Ludovico Einaudi, lavorando alla creazione e alla produzione artistica dello spettacolo al fianco del celebre maestro. Il Canzoniere apre il Concertone della Notte della Taranta a Melpignano, esibendosi di fronte ad oltre centomila persone.

Acclamato da pubblico e critica con 18 album e innumerevoli spettacoli tra Stati Uniti, Canada, Europa e Medio Oriente, il gruppo ha fatto la storia della world music italiana, venendo riconosciuto nel 2010 dal MEI come Miglior Gruppo Italiano di Musica Popolare.

La band è composta da Mauro Durante (voce, percussioni, violino), Alessia Tondo (voce), Silvia Perrone (danza), Giulio Bianco (zampogna, armonica, flauti e fiati popolari, basso), Massimiliano Morabito (organetto), Emanuele Licci (voce, chitarra, bouzouki), Giancarlo Paglialunga (voce, tamburieddhu).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136