QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Alpini trentini e della Valle Camonica in pellegrinaggio a Roma sulla tomba di Papa Wojtyla

martedì, 14 aprile 2015

Tione – Gli alpini trentini in Vaticano per il dono della lampada del 51° pellegrinaggio in Adamello alla tomba di Papa Giovanni Paolo II. Si svolgerà da venerdì 17 aprile a domenica 19 aprile la trasferta a Roma degli Alpini trentini, per donare l’esclusiva lampada (nella foto)  del 51° Pellegrinaggio in Adamello alla tomba di Papa Giovanni Paolo II.

“Rappresenta la luce della pace, in ricordo della presenza di Papa Giovanni Paolo II sull’Adamello, ma anche la viva memoria di tutti i Caduti della prima guerra mondiale – afferma il presidente della Sezione Alpini di Trento, Maurizio PinamoAdamelloluce - Tionenti – ed è stata realizzata in occasione del Pellegrinaggio Nazionale ANA dello scorso anno, dedicato appunto alla figura di Giovanni Paolo II, il Papa Santo”.

La lampada, ricavata da una scheggia di bomba rinvenuta proprio sul ghiacciaio adamellino, e benedetta dall’arcivescovo di Trento, monsignor Luigi Bressan, era stata affidata nelle mani del cardinale Giovanni Battista Re, delegato pontificio per la cerimonia di chiusura avvenuta a Tione di Trento, e con la promessa di ritrovarsi tutti riuniti a Roma per posarla definitivamente sul sepolcro del Papa Santo che – da pontefice – per ben due volte volle salire assieme agli Alpini al rifugio “Ai Caduti dell’Adamello” alle Lobbie.

Per l’occasione gli Alpini Trentini hanno organizzato alcuni pullman che viaggeranno alla volta della Capitale, dove sabato 18 aprile alle 16.30 presso la Basilica di San Pietro verrà celebrata la Messa presieduta dal  cardinal Angelo Comastri e concelebrata dal delegato arcivescovile di Trento monsignor Giacometti. È stata confermata la presenza del presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, a suggello dell’importante momento, ed il forte legame che unisce il Trentino con la figura di Karol Wojtyla; sarà del pari presente una delegazione della sezione ANA Vallecamonica guidata dal presidente Giacomo Cappellini, che con le penne nere trentine ha organizzato il Pellegrinaggio adamellino. Al termine della cerimonia eucaristica, accompagnata per l’occasione dal Coro della sezione ANA di Trento, avverrà la posa della lampada che racchiude la luce della Pace dell’Adamello sulla tomba di Giovanni Paolo II.

Domenica 19 aprile invece le Penne Nere trentine parteciperanno all’Angelus di Papa Francesco nella suggestiva cornice di Piazza S.Pietro, per poi rientrare alla volta di Trento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136