QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro d’Italia, la carovana rosa a Ponte di Legno e festa sui passi Aprica e Tonale

mercoledì, 24 maggio 2017

Tonale – Grande festa a Tirano, tappa di partenza del Giro, ma anche ad Aprica, e sulle strade tra Edolo e il Passo Tonale dove la corsa rosa è transitata nella tarda mattinata. A Ponte di Legno la carovana rosa ha fatto tappa poco dopo le 11 e gli alunni hanno ricevuto gadget, poi tanti selfie. Alla tappa della carovana rosa in piazza XXVII Settembre erano presenti il sindaco Aurelia Sandrini, gli amministratori locali, la presidente della Pro loco, Elena Veclani, maestre, alunni e centinaia di persone che hanno partecipato alla festa. Alle 11.30 la carovana rosa che precede la corsa è ripartita e tutti hanno atteso il passaggio della corsa rosa che è transitata circa un’ora dopo.

LA STORIA – Le immagini televisive sulla Valtellina, Valle Camonica, i passi Aprica e Tonale, e la Val di Sole, hanno mostrato le bellezze e raccontato – come nel caso del Sacrario del Tonale – un pezzo di storia del nostro Paese. L’artista camuno Edoardo Nonelli ha raccontato agli inviati Rai cosa rappresenta il Sacrario al confine tra la Lombardia e il Trentino.

LA GARA - Subito dopo la partenza da Tirano sono andati in fuga Pavel Brutt (Gazprom Rusvelo), Matej Mohoric (UAE Emirates)e Pierre Rolland (Cannondale Drapac). A mezzogiorno il tre fuggitivi con un vantaggio di oltre due minuti e mezzo sono transitati dall’Aprica, con primo Pierre Rolland al Gpm. poi la discesa verso Edolo con i fuggitivi che fanno il vuoto. Al loro inseguimento un gruppo con Gastauer, Jaurégui, Hansen, Agnoli, Barbin e Rota.

La salita al Tonale è un bagno di folla per i ciclisti, che allungano sul gruppetto di inseguitori e infliggono più di 8’20” al GPM del Tonale che ha visto alle 11.19 passare ancora per primo Rolland, seguito da Mohoric e Brutt. Il gruppetto che inseguiva è transitato a 2’37″, mentre la maglia rosa Tom Dumoulin, Quintana e Nibali sono transitati a 8′ 20”. I tre battistrada hanno allungato ancora con un distacco di oltre 4′ per il gruppetto di inseguitori e ben 13′ per la maglia rosa.

Dopo il Tonale i ciclisti hanno proseguito con la lunga discesa della Val di Sole fino a Mostizzolo, quindi Cles, poi la salita verso Cavalese e l’arrivo a Canazei in Val di Fassa. In tutti i paesi trentini, dove è passata la corsa rosa c’è stata una grande festa con l’abbraccio di giovani e meno giovani.

VIDEO


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136