QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Giornate Fai a Edolo: sulle orme di Gadda e dei gioielli camuni. Il programma

sabato, 19 marzo 2016

Edolo – Nella località di Edolo (Brescia) sono in programma visite guidate dagli studenti del Meneghini e operatori culturali della Pro loco, seguendo il percorso storico-letterario “Carlo Emilio Gadda”, quindi la Chiesa di San Giovanni Battista e la parrocchia di Santa Maria Nascente. Le visite partiranno oggi e domani davanti ai municipio di Edolo con cadenza di ogni mezz’ora, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. Il percorso di si snoda lungo il centro storico di Edolo. Come sottolineato da Milena Giani, delegata Fai per la Valle Camonica, Siro Casatti, consigliere delegato alla Cultura del Comune di Edolo e del sindaco Luca Masneri, si tratta di un evento unico per l’Alta Valle Camonica.edolo

Itinerario ”Edolo, terra grande, si presenta”.

La chiesa di San Giovanni Battista sorge all’interno del centro storico medievale. L’aspetto attuale dell’edificio risale alla seconda metà del XVIII secolo ed è il risultato di diversi rimaneggiamenti, avviati già nel corso del XVI secolo. All’esterno notevole è il pronao rinascimentale con lunetta affrescata All’interno l’edificio si presenta a navata unica, con una cantoria in muratura in controfacciata e il presbiterio che comprende uno dei cicli ad affresco più importanti di tutto il cinquecento bresciano, che narra le Storie e la Vita di San Giovanni Battista.

La Parrocchia plebana di Santa Maria Nascente sorge sopra un poggio che domina il paese, ad enfatizzare anche visivamente la sua natura di madre di tutte le chiese dell’Alta Valcamonica. La Pieve fu edificata sopra un preesistente tempio pagano fra la fine dell’VIII secolo e gli inizi del IX e svolgeva funzioni anche di centro civile e assistenziale. L’aspetto attuale è frutto di numerosi rifacimenti attuati a partire dal XVII secolo fino agli inizi del XX secolo, che hanno interessato la struttura a tre navate, la cupola e la facciata.

Gadda giunse in Valle Camonica, a Edolo, il 18 agosto del 1915. Arruolato nel 5° Reggimento Alpini, fu assegnato al fronte dell’Adamello. Trascorse diversi mesi a Edolo, base per la sua preparazione e il suo addestramento militare. Diversi sono i paesi della Valle nominati da Gadda oltre a Edolo, Sonico, il Passo Aprica, Vezza d’Oglio, il rifugio Garibaldi, Precasaglio, Pezzo, Ponte di Legno, il Passo del Tonale, il Montozzo e altri luoghi dell’allora confine italo-austriaco. È proprio in questi luoghi che iniziò la sua carriera di scrittore di guerra. Nel 2011 è stato ideato un percorso che ripercorre i passi dello scrittore e che si snoda lungo luoghi di grande suggestione e di alto interesse storico. La passeggiata, di grande fascino storico – naturalistico, comprenderà alcuni beni aperti eccezionalmente per l’occasione, nei borghi di Ponte di Legno ed Edolo.

Visite - Orario sabato 19 marzo – orario 10 – 12.30 / 14 – 18
Orario domenica – orario 10 – 12.30 / 14 – 18
L’ultimo gruppo entra 30 minuti prima dell’orario di chiusura segnalato 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136