QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giornata Mondiale della Salute Mentale: iniziative anche in Valle Camonica

venerdì, 30 settembre 2016

Edolo – Anche quest’anno l’ASST DELLA VALCAMONICA aderisce all’OTTOBRE ROSA, tra le iniziative proposte rientra la giornata “Depressione al femminile” che si terrà il 10 ottobre 2016, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale.stradoni acciaro palaoro de berti dirigenti asst valle camonica ospedali sanità

L’ASST della Valcamonica aderisce anche quest’anno all’Ottobre Rosa organiz- zando una serie di iniziative di prevenzione e sensibilizzazione rivolte alle donne, informando sull’ opportunità di effettuare controlli ai primi segnali di allarme delle malattie sia fisiche che psichiche.

Tra le iniziative proposte rientra la giornata “Depressione al femminile”, che si terrà il 10 ottobre 2016, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale.

L’evento nasce con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della depressione nella donna, in particolare neo-mamme e durante la menopausa, due periodi di grande impatto nella vita di ognuna e caratterizzati da cambiamenti che coinvolgono il ruolo nella famiglia e nella società, l’immagine corporea e l’assetto ormonale.

A tal fine l’Unità Operativa di Psichiatria e i Consultori familiari dell’ASST della Valcamonica, in collaborazione con Onda (Osservatorio Nazionale della salute della donna), offrono una serie di eventi e servizi rivolti soprattutto alle neo-mamme ed alle donne che si affacciano all’età della menopausa (45-55 anni).

Iniziative:

- Consulenze psicologiche gratuite presso il Servizio di Psicologia Clinica dell’Ospedale di Esine ed il Consultorio dell’ASST indirizzate a neo-mamme ed a donne nella fascia d’età 45-55 anni con sintomi di depressione.

Per prenotazioni contattare il Medico di Famiglia, il CUP (tel: 0364-439.501 digitare il tasto 4) o il Consultorio (tel.:0364-329.408) dal 3 al 7 Ottobre dalle 8,30 alle 16,30.

- In data 10 Ottobre 2016 verranno allestiti 2 Info-point: dalle 9,00 alle 16,00 presso l’Ospedale di Esine e dalle 9,00 alle 12,00 presso l’Ospedale di Edolo, in collaborazione con il Consultorio Familiare dell’ASST, l’ambulatorio della menopausa dell’Ospedale di Esine, il SerD del DSM.

- In data 10 Ottobre 2016 dalle 18,30 alle ore 20,00 si terrà una Conferenza gratuita aperta alla popolazione presso la Cittadella della Salute Mentale di Esine sul tema “Depressione al Femminile”.

Perchè si è scelto questo tema della Depressione al femminile?
Tra le patologie psichiatriche la depressione costituisce oggi quella che crea maggiore allarme sanitario, come più volte ha evidenziato l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Le statistiche internazionali mostrano come alcune patologie psichiche (depressione maggiore, ansia, attacchi di panico, disturbo post-traumatico da stress, disturbi del comportamento alimentare) siano prevalenti tra le donne. La depressione in modo particolare è la principale causa del carico di malattia (Burden of Disease) nelle donne di età compresa tra i 15 ed i 44 anni. (The World Health Report , Database).

Uno psichiatra francese, B. Laignel Lavastine, nel 1908 in un Congresso a Digione parlò di “Endocrinologia psichiatrica”. Acutamente descrisse le tre aree di maggiore vulnerabilità femminile coincidenti con tre grandi fluttuazioni endocrine: la sindrome premestruale, il puerperio e la menopausa.

L’incidenza della depressione è uguale nei due sessi fino alla pubertà. Dopo la pubertà, diventa due volte più comune nelle donne rispetto agli uomini, con un picco di incidenza tra i 25 e i 45 anni, quando è massimo l’investimento riproduttivo.

Oltre ad incrementare la sensibilizzazione riguardo tali disturbi e favorirne una diagnosi precoce, la finalità della giornata del 10 ottobre è anche quella di far conoscere alla popolazione quali sono i servizi specialistici a cui è possibile rivolgersi in queste delicate fasi della vita.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136