QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Già 80 iscritti per la 4° edizione del Camunia Rally organizzato dalla New Turbomark

domenica, 25 giugno 2017

Capo di Ponte – Quando ancora manca un giorno alla chiusura delle iscrizioni, il Camunia Rally può già vantare ben 80 richieste di partecipazione alla gara che si svolgerà tra una settimana ovvero nel fine settimana di sabato 1 e domenica 2 luglio.

Alcuni nomi- Con la validità salita da Rallyday a Regionale, la corsa bresciana potrà vedere al via i performanti bolidi della classe R5, le 1.6 turbo protagoniste anche nel Campionato Italiano Rally: al momento, sembrerebbe una lotta in casa tra Ilario Bondioni e Luca Tosini che si sfideranno su Skoda Fabia e Ford Fiesta. Anche il veneto Righetti ed il comasco Rigamonti sfoggeranno altri due esemplari al top come Peugeot 208 e Citroen Ds3. L’elenco iscritti ufficiale verrà diffuso nella serata di presentazione.

Parola agli organizzatori- Ecco le dichiarazioni di Giuseppe Zagami, presidente della New Turbomark: “In un periodo in cui il calendario motoristico è davvero fitto, aver raggiunto ottanta iscrizioni ci riempie di orgoglio e soddisfazione perché è sintomo del buon lavoro svolto negli scorsi anni. La Vallecamonica è da sempre un territorio fertile e nonostante il passaggio da Rallyday a Regionale (aumentano i chilometri ma anche i costi di gara per i concorrenti, ndr.) i piloti hanno scelto in massa la nostra gara. Siamo altresì felici di poter riproporre dopo anni la prova di Astrio che è una delle speciali più acclamate dal pubblico locale”. 

La corsa- Con un chilometraggio di gara sensibilmente maggiorato rispetto al passato, la corsa camuna si svilupperà su quattro speciali differenti: ad essere protagonista assoluta nella serata di sabato 1 luglio sarà la Ps “Berzo-Demo”, tratto celebre per tutti gli amanti delle corse di Velocità in Montagna. Lo stage verrà ripetuto due volte dopo la cerimonia di partenza delle ore 18.01, con i passaggi serali sui 7,15 km di speciale: il primo partirà alle ore 18.21 mentre il secondo alle 21.37 con il buio che proverà a mischiare le carte; arrivo del Day1 alle ore 22.15.

Domenica il menù del rally prevede subito un bis di prove micidiali: la Deria, che riprende il tratto utilizzato negli scorsi anni nelle versioni rallyday e la Astrio che, sebbene verrà corsa in salita rispetto “alla tradizione”, sarà riproposta dopo alcuni anni di assenza. Il riordino e l’assistenza si terranno a Capo di Ponte. Successivamente il filotto di speciali salirà a 3 con l’aggiunta, alle due precedenti, della Valsaviore, crono che sarà più lungo degli anni passati fino a sfiorare i dieci chilometri. Dopo dieci prove totali e ben 70.80 km di gara, il rally si concluderà ancora a Capo di Ponte con la cerimonia finale e la premiazione direttamente sul palco d’arrivo delle 17.20.

Opportunità per gli amatori- Il Camunia Rally darà la possibilità anche ai non licenziati di poter percorrere le strade della corsa: senza velleità agonistiche infatti, al termine della carovana del rally ci sarà spazio per la parata ed il raduno Abarth: la parata si rivolge a chi vuole prendervi parte avendo a disposizione vetture stradali sportive o da corsa con passato storico/sportivo mentre il raduno Abarth concentrerà in Vallecamonica tutti gli appassionati del marchio dello Scorpione che potranno sfoggiare dalle moderne Fiat 128 o 500 per finire alle 600 o alle A112.

Albo d’oro: ecco i podi delle precedenti edizioni-

2014 1.Tosini-Polonioli  (Renaut Clio R3C); 2. Gianesini-Fay (Renault Clio S1600); 3. Bondioni-Rocco (Renault Clio R3c);

2015 1.Tosini-Polonioli (Renault Clio R3C)- 2.Gianesini-Fay (Renault Clio W.); 3.Orsignola-Berni (Renault Clio R3C);

2016 Gianesini-Fay (Renault Clio S1600); 2. Tosini-Polonioli (Renault Clio R3C); 3. Vittalini-Tavecchio (Citroen Ds3 R3T)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136