QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Gestione strade lombarde: 320 km passano dalle Province ad Anas e Regione

venerdì, 21 aprile 2017

Darfo – Sono circa 320 i chilometri di strade che, con l’intesa siglata oggi da presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni – affiancato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilita’, Alessandro Sorte e dal sottosegretario Daniele Nava – con il presidente della provincia di Bergamo, Matteo Rossi, quello dell’Unione delle Province lombarde, Pier Luigi Mottinelli e con il consigliere provinciale, Pasquale Giovanni Gandolfi, passano dalla gestione della Provincia di Bergamo a quella unitaria Anas/Regione Lombardia.

1600 KM DI STRADE MESSE IN SICUREZZA E MANTENUTE
“Come previsto dal Protocollo sottoscritto con Anas lo scorso 10 marzo – ha spiegato Maroni – gestiremo direttamente, attraverso un veicolo societario unico, circa 1.600 km di strade in tutta la Regione. Il presidente Mottinelli ha condiviso di verificare con i territori se le strade che noi avevamo individuato con Anas andavano bene. E oggi, dopo quella firmata settimana scorsa a Brescia, firmiamo la seconda intesa”.

IL PERCORSO – Maroni ha poi illustrato il percorso di condivisione che la Regione sta portando avanti sul territorio e che consentira’, come primo step, di definire la rete che sara’ gestita appunto dalla Regione e da Anas e poi, quindi, di definire il budget “per la manutenzione e la messa in sicurezza della rete”.

“Abbiamo fatto un lavoro – ha proseguito Maroni – che soddisfa tutti e che si completera’ entro maggio”.

I TRASPORTI ECCEZIONALI
Secondo Maroni, l’intesa, permettera’ di risolvere anche “il grave problema dei trasporti eccezionali, acuito dopo il crollo del ponte di Annone con gravi danneggiamenti per le imprese che non riescono a effettuare i trasporti sulle strade provinciali. Ricordo che le autorizzazioni spettano alle province che devono assumersi l’onere di fare tutte le verifiche sulle strade, anche quelle di non loro competenze, e anche quelle delle altre province i cui
territori saranno attraversati dai tir”.

“Attraverso il Protocollo – ha aggiunto il presidente lombardo – saranno individuati percorsi standard che consentano ai mezzi eccezionali di andare dove devono, anche uscendo dalla Regione. E’ dunque un provvedimento utile anche per le nostre imprese”.

IL PATTO PER LA LOMBARDIA
Il governatore ha anche annunciato che il sindaco Gori e il presidente della Provincia Rossi hanno sottoscritto una proposta condivisa e comune per l’attuazione del ‘Patto per la Lombardia’ che prevede “interventi rilevanti in termini di infrastrutture, servizi e sistema sanitario”.

“Ringrazio Gori e Rossi – ha concluso – perche’ hanno concordato una proposta operativa che rappresenta il testo da cui partire con gli interventi in provincia di Bergamo. Il lungo lavoro analitico che hanno fatto individua gli interventi che daranno attuazione alle risorse previste dal Patto per la Lombardia: 80 milioni dalla Lombardia piu’ 43 milioni riservate alla province che ora possiamo destinare con precisione”.

LE STRADE CHE PASSANO DALLA GESTIONE DELLA PROVINCIA A QUELLA DI REGIONE E ANAS – SCHEDA

Di seguito l’elenco dei 320 km di strade che passano dalla gestione della provincia di Bergamo a quella di Anas e Regione Lombardia.

1) NUOVA RETE STATALE

- SPEXSS11 Padana Superiore: 28 km
- SPEXSS294 della Val di Scalve: 40,746 km
- SPEXSS294 tratta ‘Via Mala’: 7,400 km Proposta della Provincia di Brescia in alternativa alla Val di Scalve
- SPEXSS342 Briantea: 11,100 km
- SPEXSS470 della Val Brembana: 28,485 km
- SPEXSS470Dir Della Val Brembana: 13,800 km
- SPEXSS639 dei Laghi di Pusiano e di Garlate: 3,300 km
- SPEXSS671 della Val Seriana: 64 km
- BGSP001 Lenna – Mezzoldo: 10 km
- BGSP009 Mezzoldo – Passo San Marco: 12,700 km
- BGSP0053 della Valle Borlezza: 13,650 km
- SPEXSS469 Sebina Occidentale: 26,200 km Itinerario proposto dalla Provincia di Bergamo. In alternativa alla tratta Sarnico – Casello A4 Palazzolo (Bs), la Provincia propone l’itinerario SP91 – SP84 fino al Casello A4 – Ponte Oglio (BG)

TOTALE NUOVA RETE STATALE 259,381 km

2) NUOVA RETE REGIONALE

- SP EX SS 498 V1 Variante alla BG SP EXXSS498: 2,300 km
- SP EX SS498 Soncinese: 12,400 km
- SP EX SS498 VAR1 Variante di Romano di Lombardia: 3,500 km -
- BG SP103 DIR SP. Romano di Lombardia/confine cremonese diramazione: 2,460 km
- BG SP 103 SP. Romano Lombardo-confine cremonese: 2,630 km
- BG SP 103 VAR Variante di Camisano 0,580 km
- SP EX SS42 del Tonale e della Mendola: 14,100 km
- SP EX SS472 Bergamina: 6,600 km
- SP EX SS 342:

a) AI Asse interurbano di Bergamo 13,600 km Proposta di stralcio della Provincia di Bergamo, rispetto a rete stradale Protocollo Anas – RL sottoscritto il 10/03/2017
b) Svincolo Brebemi A35/SS11: 3,100 km

TOTALE NUOVA RETE REGIONALE: 61,270 km


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136