QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Gallera: “L’Ats della Montagna è una priorità della Giunta regionale”

venerdì, 5 agosto 2016

Sondrio – “L’attenzione della Giunta regionale della Lombardia nei confronti delle problematiche che riguardano l’Ats della Montagna e le due Asst afferenti e’ assoluta, lo dimostra anche il fatto che la mia prima uscita da assessore al Welfare e’ stata proprio a Sondrio, in occasione della posa della prima pietra del Pronto soccorso dell’ospedale e con il successivo incontro di tutti i direttori generali di Ats e Asst”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.gallera

INVESTIMENTI FATTI
“Negli ultimi anni – ha spiegato Gallera – questa attenzione per il territorio si e’ tradotta in una serie di investimenti, con l’obiettivo di ammodernare le strutture presenti. Per Sondrio, oltre ai 5 milioni di euro per il Pronto soccorso, che verra’ realizzato entro un anno, abbiamo stanziato circa 3 milioni di euro per l’adeguamento alla normativa antincendio. Sul territorio sono stati fatti altri investimenti: 500.000 euro per la ristrutturazione del Pronto Soccorso del P.O. di Chiavenna, altri 500.000 per la Dialisi di Sondalo, circa 8 milioni di euro per la messa a norma e sicurezza delle strutture e l’ammodernamento tecnologico dell’ex AO della Valtellina e della Valchiavenna, 900.000 euro per la sostituzione delle apparecchiature obsolete”.

NUOVO PIANO 2016
“Il nuovo piano degli investimenti sanitari per il 2016 – ha aggiunto l’assessore – prevede, infine, uno stanziamento di 1.600.000 euro per la riqualificazione dell’ospedale di Edolo e 1 milione per investimenti nell’Asst Valtellina. Nell’ultima Giunta, lo scorso 2 agosto, abbiamo deliberato anche risorse pari a 830.000 euro per l’adeguamento alle norme antincendio per l’ospedale di Sondalo e Edolo”.

RISORSE UMANE
“Con il Piano di gestione delle risorse umane per il 2016, approvato in questi giorni dalla Giunta regionale – ha sottolineato il titolare regionale della Sanita’ -, l’Asst della Valtellina e dell’Alto Lario avra’ a disposizione un budget di 165,3 milioni di euro su un totale di 5,3 miliardi stanziati a livello regionale. La priorita’ sara’ l’assunzione di ginecologi, radiologi e anestesisti e la stabilizzazione a tempo indeterminato di molti medici e personale infermieristico”.

MANTENERE LIVELLI ECCELLENZA
“La nostra priorita’ – ha concluso Gallera – e’ mantenere livelli alti di eccellenza sanitaria, in linea con gli standard lombardi, anche in un territorio piu’ difficile come quello dell’Ats della Montagna per tutta una sere di problematiche, a partire dalla morfologia del territorio, che chiaramente rende piu’ difficoltosi gli spostamenti”.

DIRETTORE ASST: PROBLEMA DEL PERSONALE E’ PRIORITARIO
“Il problema di attrarre e trattenere il personale nelle nostre Strutture – ha dichiarato il direttore generale dell’Asst Valtellina e dell’Alto Lario Giuseppina Panizzoli – e’ certamente prioritario. Il fatto di poter procedere ora ad assunzioni in ruolo, a tempo indeterminato, puo’ giovare, e noi, infatti, insisteremo, soprattutto in area medica, avviando, in via prioritaria, la ricerca di ginecologi a beneficio dei nostri tre punti nascita, radiologi, anestesisti, di cui abbiamo maggiormente bisogno sui nostri presidi ospedalieri. Proprio in questi giorni i nostri uffici amministrativi si stanno occupando della ricerca di personale medico in area psichiatrica, sanita’ pubblica, malattie dell’apparato respiratorio e in radiologia”.

“La nostra – ha concluso – e’ un’azienda che eroga salute di assoluto livello qualitativo, invito tutti gli attori che operano sul territorio, sindaci compresi, a sostenerla, cercando, nell’effettuare le proprie legittime valutazioni, di tenere conto di quanto sia importante, per i nostri pazienti e i nostri operatori, sapere di essere curati e di lavorare in un ambiente apprezzato e supportato”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136