QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Furto di macchinari per il taglio alberi in Val Palot. Indagano i carabinieri di Pisogne

venerdì, 4 luglio 2014

Val Palot – Furto di macchinari e attrezzi per tagliare gli alberi: è quanto successo ai danni della ditta Frassi e Spagnoli, che hanno avviato il taglio di alberi in Val Palot, zona Passabocche. I proprietari della ditta si sono trovati di fronte al furto e hanno presentato denuncia ai carabinieri. I ladri hanno agito lo scorso fine settimana, quando la ditta era chiusa e il maltempo aveva tenuto lontano gli escursionisti nella zona della Val Palot, come  in altre zone della Valle Camonica.

Secondo la denuncia i ladcarabinieri bresciari hanno colpito nella giornata festiva e conoscevano bene la zona. I carabinieri di Pisogne stanno indagando e sono in corso anche controlli su aziende e persone che svolgono la medesima attività. Quei macchinari ingombranti servono solo al taglio delle piante e non possono essere utilizzati per altri scopi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136