QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Furto aggravato e spaccio: operazioni dei Carabinieri tra Gianico, Breno, Piancogno e Darfo

martedì, 11 novembre 2014

Breno – Serie di operazioni dei Carabinieri della Compagnia di Breno, finalizzate al contrasto dei reati in genere: in Valle Camonica diversi arresti nell’ultima settimana.CARABINIERI LARGE

FURTO AGGRAVATO
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di questa Compagnia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, in Gianico, K.A. 42 enne cittadino albanese residente ad Artogne, pregiudicato, per furto aggravato. Il suddetto veniva sorpreso dopo che si era impossessato di alcune bottiglie di superalcolici asportate dall’interno di un bar del luogo e datosi alla fuga a piedi veniva inseguito e bloccato dal titolare dell’esercizio che richiedeva l’intervento dei Carabinieri. La refurtiva veniva restituita al proprietario. L’Autorità Giudiziaria, con rito direttissimo, ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza e il divieto di allontanamento dal domicilio nelle ore serali e notturne.

STUPEFACENTI
I Carabinieri della Stazione di Breno, hanno tratto in arresto a Breno T.A. 44 enne di nazionalità albanese, pluripregiudicato, in esecuzione di ordine di carcerazione per reati in materia di stupefacenti. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Brescia.

I Carabinieri della Stazione di Artogne, nel corso di uno specifico servizio, hanno tratto in arresto, in Piancogno, G.N. 45 enne cittadino italiano del luogo, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il predetto veniva sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente del tipo eroina ad un giovane. Nel corso della successiva perquisizione venivano rinvenuti ulteriori 7 grammi di eroina, due bilancini di precisione, telefoni cellulari e la somma di 65 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto rinviando l’udienza ad altra data e disposta la remissione in libertà.

I Carabinieri della Stazione di Artogne, nel corso di uno specifico servizio, hanno tratto in arresto, in Darfo Boario Terme, M.M. 34 enne cittadino italiano del luogo, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il predetto veniva sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente del tipo marijuana ad un giovane. Nel corso della successiva perquisizione venivano rinvenuti ulteriori 32 grammi circa di marijuana suddivisi in dosi pronte per la cessione e la somma di 185 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno tratto in arresto, in Darfo Boario Terme, H.A. 32 enne cittadino marocchino domiciliato nel luogo, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il predetto durante un controllo veniva trovato in possesso di grammi 7 circa di stupefacente del tipo cocaina suddivisi in diciassette dosi pronte per la cessione e di ulteriori 10 grammi di cocaina non ancora suddivisi. Durante la perquisizione domiciliare venivano rinvenuti 600 grammi circa di amido di mais, sostanza comunemente utilizzata per il taglio dello stupefacente e materiale atto al confezionamento della droga. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e disposto la detenzione agli arresti domiciliari.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136