QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fondi per i Comuni confinanti: Ponte di Legno e Breno vincono la loro battaglia

lunedì, 19 agosto 2013

Breno – Fondi in arrivo dalle Province ricche, ossia quelle di Trento e Bolzano. Dopo mesi di lettere e incontri è arrivato il primo via libera. Sono infatti state pubblicate le graduatorie dei fondi Odi per i Comuni confinanti con il Trentino e sono stati inseriti anche Breno e Ponte di Legno, che in precedenza non erano stati inseriti. I due Comuni della valle Camonica, insieme ad altri otto, vincono la battaglia nata dopo il mese di maggio, quando era stato firmato un protocollo d’intesa tra i 48 sindaci interessati per riassegnare il finanziamento in maniera più equa. Dopo mesi di carte e mezzi giudiziarie le Province autonome di Trento e Bolzano dovranno versare nel fondo Odi 40 milioni di euro.foto valle camonica

Nella graduatoria A ci sono anche Saviore, Cevo e Ceto: riceveranno insieme a Ponte di Legno e Breno 800mila euro ognuno. In Valle Camonica Cevo ha ricevuto anche i fondi destinati ai Comuni della graduatoria B. L’Amministrazione di Breno ha già fatto sapere di voler impegnare i fondi per la sistemazione della strada che porta alle frazioni di Pescarzo e Astrio, verso il passo Crocedomini. Dieci i Comuni coinvolti camuni: Ponte di Legno, Cevo, Breno, Tremosine, Saviore, Idro, Valvestino, Magasa, Ceto e Bagolino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136