QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fondi Comuni confinanti: 4 milioni a Breno, Ceto, Cevo e Ponte di Legno

lunedì, 8 agosto 2016

Breno – Grazie ai fondi Odi, legati ai Comuni confinanti con il Trentino, undici Comuni del Bresciano, tra Valle Camonica, Val Sabbia e Garda, potranno completare o realizzare opere sul territorio. Sono stati infatti pagati 8 milioni di euro delle annualità del 2015 e 2016.foto valle camonica

In Valle Camonica le risorse sono state così distribuite: un milione è stato destinato ai Comuni di Breno (collegamento con ascensore da piazza Mercato al Castello con abbattimento delle barriere architettoniche), Ponte di Legno (riqualificazione dell’area dell’ex scuola e dell’ex Regina Elena e passerella pedonale), Ceto (allargamento delle sede stradale e riqualificazione area adiacente campo sportivo) e Cevo (progetto di riqualificazione delle strutture sportive e potenziamento delle infrastrutture sociali e viarie contro lo spopolamento).

Invece sulle rive del Garda sono state destinate le seguenti risorse (un milione a testa) a Tremosine (riqualificazione energetica della scuola primaria e innovazione Connect3mosine), Limone del Garda (opere di riqualificazione del centro sportivo e rifacimento dei sottoservizi in centro), mentre a Idro un milione andrà per la ristrutturazione della sede comunale e l’abbattimento delle barriere architettoniche) e Bagolino (riqualificazione edifici pubblici).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136