QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Federfarma: Clara Mottinelli riconfermata nell’esecutivo della Lombardia e presidente farmacisti rurali

sabato, 1 aprile 2017

Temù – La presidente di Federfarma Brescia Clara Mottinelli è stata confermata nell’esecutivo di Federfarma Lombardia, l’organismo di governo a livello regionale dell’associazione dei titolari di farmacia. Al tempo stesso, Clara Mottinelli (nella foto) è stata anche confermata nel ruolo di presidente del comitato rurale regionale (l’organo di Federfarma Lombardia che decide sui temi che riguardano le farmacie rurali, ovvero quelle situate nei comuni più piccoli e periferici: nel bresciano ci sono 55 farmacie rurali, 96 rurali sovvenzionate e 194 urbane, per un totale di 345). Inoltre la presidente bresciana è ancora il delegato lombardo per il consiglio delle regioni, in rappresentanza dei farmacisti rurali a Roma.Clara Mottinelli Federfarma

“Abbiamo lavorato tantissimo in questi anni – dichiara Mottinelli – e la rielezione è stata la convalida che quanto realizzato è buono e che la strada imboccata è quella giusta. Ora continuiamo a impegnarci, perché le sfide che attendono la categoria dei farmacisti sono determinanti, a iniziare dall’evolversi del ruolo stesso di chi sta dietro al bancone. Le farmacie sono una delle prime reti del servizio sanitario regionale, perché diffuse sul territorio in maniera capillare, così com’è stato riconosciuto anche da una recente legge regionale. Siamo quindi in campo per valorizzare questa risorsa, demandando alle farmacie attività un tempo gestite solo a livello centralizzato, per avvicinarle sempre più al cittadino. Un processo, in realtà, che è già in atto da tempo, a esempio per la prenotazione di visite ed esami, per i programmi di screening e la distribuzione di ausili, ma che va rafforzato maggiormente, in particolare nella partita dell’integrazione ospedale-territorio e della domiciliarizzazione dell’assistenza ai pazienti cronici”.

Per fare questo, Federfarma Brescia e Federfarma Lombardia stanno stringendo un accordo con i Comuni, con i quali lavorare per costruire la nuova rete di cura e sostegno dei cittadini: “Molti sono i nostri punti di forza – dichiara Mottinelli -: non solo la capillarità, ma anche le alleanze con i Comuni, in particolare all’interno della nuova riforma che è anche sociale e non solo sanitaria, e a livello di servizi, come la telemedicina. Non per nulla la nuova legge regionale contiene un capitolo apposito sulla farmacia dei servizi”.

Il comitato esecutivo di Federfarma Lombardia è composto, oltre che da Clara Mottinelli, dalla presidente Annarosa Racca (presidente di Milano e Lodi), dal vice Attilio Marcantonio (presidente di Como), dal segretario Luigi Zocchi (Varese) e dal tesoriere clEnrico Beltramelli (Pavia). Nel comitato rurale regionale, insieme a Mottinelli, siedono Bruno Perazzoni (vicepresidente rurale di Milano) e Giuseppe Fornasa (rappresentante dei rurali di Mantova). Infine, insieme alla presidente bresciana nel comitato delle regioni a Roma è stato eletto, per rappresentare la farmacia urbana, Giampiero Toselli (segretario Federfarma Milano).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136