QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ex Selca di Berzo Demo: avvocati in sciopero, la sentenza potrebbe slittare

domenica, 9 aprile 2017

Brescia – Domani dovrebbe essere scritta l’ultima pagina nel processo sull’ex Selca di Berzo Demo (Brescia). E’ infatti stata fissata dal giudice Maria Chiara Minazzato l’udienza per la lettura della sentenza che vede imputati i fratelli Flavio e Ivano Bettoni. L’unico rischio che ci possa essere un altro slittamento è lo sciopero degli avvocati: infatti i penalisti si asterranno dalle udienze per l’intera settimana e, se ciò accadesse per i legali del processo ex Selca, la sentenza potrebbe essere posticipato. Si capirà qualcosa di più poco prima delle 9 di domani.tribunale Brescia

Il processo ex Selca è sul traffico di rifiuti illeciti: l’accusa, condotta nelle ultime due udienze dal Pm Mauro Leo Tenaglia, ha chiesto la condanna a quattro anni per i fratelli Flavio e Ivano Bettoni, ex proprietari della Selca di Berzo Demo, anche per aver miscelato sostanze pericolose senza autorizzazioni e non aver rispettato le normative relative al trattamento dei rifiuti. Contestata inoltre la transnazionalità del reato: 23mila tonnellate di celle elettrolitiche contenenti cianuri e floruri arrivate dall’Australia e finite nell’impianto dell’azienda di Berzo Demo tra il settembre 2009 e il febbraio 2010.

Per i difensori dei due imprenditori non esiste il reato perché la “Selca era autorizzata al trattamento e il tutto è avvenuto nel rispetto delle norme”. Ora la parola passa al giudice.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136