QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Esine: ripresi i lavori di realizzazione dello svincolo tra statale 42 e ospedale di Valle Camonica

mercoledì, 8 aprile 2015

Esine – Ripresi i lavori per lo svincolo della statale 42 a Esine. Secondo il cronoprogramma definito da Anas, con gli enti locali e territoriali, è stato affidato il nuovo cantiere per completare l’opera iniziata più di 10 anni fa e che ha passato diverse traversie anche giudiziarie nell’ultimo lustro.

L’appalto dello svincolo, per un importo a base d’asta di 872mila euro, è stato vinto dalla ditta De Marzi di Sondrio che si è aggiudicata l’opera con un ribasso del 25%. L’opera è stata sub appaltata all’impresa Trentini di Corteno Golgi. I lavori – secondo la gara d’appalto – dovrà essere ultimata entro 120 giorni. Quindi a fine estate sarà aperto il nuovo svincolo per l’ospedale di Edolo.

I primi lavori della ditta di Corteno Golgi sarà quello di spostare fognatura e sotto servizi, poi inEsine2izierà la realizzazione dello svincolo che dovrà tener presente anche della pista ciclabile.

Intanto ci sarà un controllo periodico anche degli enti locali, visto che è stato istituito un tavolo tecnico con Anas, Comune di Esine,  Comunità Montana Valle Camonica e Asl Valle Camonica-Sebino che si ritroveranno per valutare la realizzazione dei lavori e il rispetto delle condizioni fissate nell’appalto.

Lo svincolo risolverà i problemi di collegamento verso l’ospedale di Esine, liberando il centro del paese dal traffico ma anche dal passaggio dei mezzi del 118, aumentando così la rapidità dei soccorsi e migliorando l’accesso alla struttura ospedaliera.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136