QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Esine: altro schianto sulla statale 42 del Tonale, ma solo disagi per il traffico. Frontale auto-moto a Idro, gravissimo centauro

domenica, 8 marzo 2015

Esine –  Si è temuto il peggio nel pomeriggio per uno schianto sulla statale 42 – l’ennesimo – in una settimana funestata dalla tragedia con due vittime nel terribile incidente nella galleria di Breno.  Poco dopo le 16 nello schianto tra due auto sono rimaste illese due persone. Sul posto l’ambulanza della CRI di Breno e l’equipe che ha verificato le condizioni delle due persone. Per fortuna solo ferite leggere e non è stato necessario il ricovero. Si sono comunque registrati disagi con rallentamenIncidente-in-autostrada1ti sulla statale del Tonale, in un momento del rientro verso casa dopo una giornata trascorsa sulle piste da sci. Altro incidente sulla statale del Caffaro – all’altezza di Idro - con uno scontro tra auto e moto. Un 39enne in sella alla moto ha riportato un grave trauma cranico, è stato trasportato con l‘elisoccorso agli Spedali Civili di Brescia. Lunghe code sulla statale per chi da Campiglio e Pinzolo e anche dal lago d’Idro stava facendo rientro.

TRAGEDIA A MONTICHIARI E UN FERITO A TREMOSINE

Sempre nel pomeriggio un pensionato che stava passeggiando con la moglie sull’alzaia del fiume Chiese è caduto in acqua mentre stava dando l’addio al suo cagnolino finito in acqua. E’ scivolato ed è annegato. La dinamica dell’incidente fatale al pensionato  è stata chiarita dagli inquirenti. Per il recupero del cadavere sono intervenuti  i medici del 118, vigili del fuoco di San Polo  e carabinieri. Quest’ultimi hanno avviato le indagini per chiarire quanto accaduto. Invece in mattinata un uomo che stava lavorando nei boschi – in località Pregasio – è stato colpito da un tronco, soccorso e ricoverato agli Spedali Civili di Brescia per accertamenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136