QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Esine: altri lavori e costi per lo svincolo sulla statale 42 del Tonale. Il punto sul cantiere

venerdì, 18 settembre 2015

Esine – Lo svincolo per l’ospedale di Esine richiede qualche ritocco e potrebbe essere disponibile a breve. C’è però un problema, quello dello smistamento dell’acqua nella quota sottostante la superstrada che il vecchio progetto non prevedeva ma che è indispensabile per evitare, in caso di piogge abbondanti, pozze e ristagni pericolosi.

Per la posa del tubo che convogli l’acqua piovana da scaricare nel fiume servono altri 100 mila euro, ma soldi a bilancio in Comunità Montana non ce ne sono più e Anas non sembra intenzionata a contribuire. Il nuovo progetto che comprende la condotta è stato redatto e nei prossimi giorni dovrebbe tenersi la conferenza dei servizi per ottenere le autorizzazioni e in quella sede si cercherà una soluzione a livello economico.Esine2

Gli automobilisti in transito sulla statale 42 può notare i lavori per la creazione dello  svincolo, che porterebbe direttamente all’ingresso del Pronto soccorso dell’ospedale di Esine. Lavori che iniziati un decennio fa sospesi per almeno sei volte e ora sono in fase di conclusione. Agli automobilisti in transito sono visibili le due rotonde, quella sotto la statale del Tonale e della Mendola, con le quattro rampe, e quella di ingresso al Pronto soccorso. Secondo i tecnici mancherebbero solo i lavori accessori, come gli impianti, l’illuminazione e le asfaltature e dunque i lavori potrebbero essere ultimati in meno di un mese. Necessitano altri lavori per un importo di circa 100mila euro per posare un tubo che convogli l’acqua piovana e la scarichi nel fiume Oglio, evitando il formarsi di pozze negli avvallamenti della strada, impossibili da guadare da parte delle ambulanze. Il problema è chi pagherà quei lavori? La risposta nella prossima settimana con la conferenza di servizi.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136