QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Emergenza sulla Edolo-Brescia: intervento dei consiglieri Martinazzoli e Rolfi, giovedì audizione dei sindaci

venerdì, 24 ottobre 2014

Edolo – Quanti disservizi sul trasporto locale e sulla linea Edolo-Breno-Iseo-Brescia. Sulle corse degli orari di punta – mattino a pomeriggio – i passeggeri viaggiano in piedi. Da qui le prese di posizione del comitato pendolari camuno-sebino.

Sono intervenuti i consiglieri regionali della Lega Nord, Fabio Rolfi e Donatella Martinazzoli: “Questa situazione – sostengono – non è più tollerabile, la Regione pretenda potenziamento del servizio” La situazione del trasporto ferroviario lungo la direttrice Brescia-Edolo è ormai inaccettabile: studenti stipati come sardine e altri passeggeri che non riescono nemmeno a salire.

“Siamo all’assurdo per cui, mentre aumenta la domanda, la società non potenzia i servizi”, così  i consiglieri regionali bresciani della Lega Nord, Fabio Rolfi e Donatella Martinazzoli in merito alle condizioni del trasporto pubblico locale che interessa il lago d’Iseo e la Valle Camonica. “Per di più – proseguono i  due rappresentanti del Carroccio – la situazione si è ulteriormente complicata da oggettive inadeguatezze del trasporto su gomma, con pullman saturi e studenti impossibilitati a salire lungo le fermate.  È certamente positiva la convocazione dei sindaci in quinta commissione, prevista per giovedtreni breno 1ì 30 ottobre, ciononostante crediamo occorra anche dare voce e raccogliere le istanze delle famiglie e delle autorità scolastiche perché il perdurare di questa situazione di inadeguatezza sta compromettendo anche il regolare svolgimento della formazione scolastica. Per questo motivo abbiamo chiesto l’audizione in Consiglio regionale del neonato Comitato dei genitori e delle scuole.” 

“Occorre che Trenord comprenda che questa situazione sta seriamente compromettendo la qualità della vita di un intero territorio. La situazione del trasporto ferroviario in Val Camonica – concludono Rolfi e Martinazzoli – è una delle priorità che ci auguriamo il nuovo amministratore delegato di Trenord possa affrontare in modo celere”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136