QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo: sull’impianto di sterilizzazione dei rifiuti sanitari la minoranza chiede chiarezza. Il sindaco: “Allarmismo”

giovedì, 3 settembre 2015

Edolo (An. Col) – Minoranza e maggioranza ai ferri corti a Edolo e l’ultima proposta – il termovalorizzatore per lo smaltimento dei rifiuti sanitari – divide. Infatti il Comune di Edolo ha avviato la discussione su un impianto integrato che dovrebbe produrre energia e acqua calda, quindi con vantaggi per la comunità camuna. La minoranza, con in testa Cristian Ramus, mette le mani avanti e chiede, in un’interrogazione, che “sul progetto venga data la più ampia informazione possibile”. Inoltre avanza l’ipotesi di costituire una commissione ad hoc che possa accedere agli atti e approfondire la questione per riferire alla popolazione circa le caratteristiche, l’impatto ambientale e i costi dell’opera. Il progetto dovrebbe sorgere a “Piana”, vicino alla strada che da Edolo porta a Santicolo, frazione di Corteno Golgi.

La maggioranza e il sindaco Luca Masneri (nella foto)  hanno subito risposto alla minoranza  con due analoghe mozioni, che propongono da un lato  l’assemblea pubblica e dall’altro l’impiego della già operativa commissione unica.  Il primo cittadino chiarisce inoltre che, con una delibera di Giunta, era stato incaricato di prendere contatti con la società e verificare la proposta avanzata dalla stessa. Non c’era stata quindi alcuna trattativa e inoltre sarebbe un impianto di sterilizzazione di rifiuti sanitari con una componente per la produzione di calore. Secondo Luca Masneri la minoranza ha creato solo “allarmisno” e ha cercaLuca Masnerito di attirare l’attenzione su se stessa in un momento di difficoltà.

Al di là delle schermaglie politico-amministrative la questione del nuovo impianto in località “Piana” terrà banco nelle prossime settimane.

LA VICENDA

In municipio è finora arrivata una lettera da una ditta con la richiesta di realizzare uno sterilizzatore di rifiuti sanitari nel paese dando in cambio la realizzazione di opere utili a Edolo.  L’intenzione dell’Amministrazione comunale è lasciare ai cittadini la parola finale con un referendum. Sono allora e solo qualora ci fosse parere favorevole, il Comune inizierà una trattativa con l’azienda che ha inviato missiva.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136