QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo: pneumatici da neve o catene a bordo sulle statali del Tonale e di Aprica. Altre novità per gli automobilisti

sabato, 1 novembre 2014

Edolo – Da oggi obbligo di pneumatici da neve o catene a bordo. L’Anas ha comunicato che per viaggiare sicuri, dal 1 novembre al 30 aprile 2015 è stato istituito l’obbligo per i veicoli a motore di dotarsi di pneumatici da neve o catene nelle zone più a rischio di neve o ghiaccio. Nel caso della Valle Camonica le tratte più a rischio sono tra Berzo Demo e Incudine, quindi la statali del Tonale e di Aprica. Un’apposita segnaletica indica la necessità essere in regola con quanto deciso dall’Anas e saranno effettuati dalle forze di polizia i controlli. Le sanzioni partono da 74 euro.

LE NOVITA’ DAL 3 NOVEMperquisizione-auto[1]BRE 

A partire dal 3 novembre patente e la carta di circolazione di un mezzo dovranno coincidere. Pena multe salatissime. È questa la novità con cui gli automobilisti dovranno fare i conti dal 3 novembre. Da allora, infatti, il nome presente sulla carta di circolazione del mezzo deve coincidere con quello della patente di chi guida. Altrimenti sono in arrivo multe salatissime che partono da 705 euro nonché il ritiro della carta di circolazione. Chiunque, quindi, si trovasse a dover guidare un’auto non propria dovrà mettersi in regola, secondo le nuove disposizioni, recandosi presso gli sportelli del Dipartimento dei trasporti per registrare il proprio nome sulla carta di circolazione.

Chi è esonerato
Sono esonerati da tutto questo coloro che usano già un mezzo che non è di loro proprietà oppure che possiedono un’intestazione non aggiornata che risale a prima dell’entrata in vigore delle nuove norme in merito. Ricordiamo, infatti, che la circolare del Ministero dell’Interno risale al 10 luglio scorso ma che entrerà in vigore soltanto da dopodomani.

La Motorizzazione Civile chiarisce: “La norma esclude tutta le situazioni in cui la natura dei rapporti intercorrenti tra proprietario del veicolo e soggetto che ne dispone abbiano rapporti di parentela. Quindi non riguarda, per esempio, il figlio che guida la macchina del padre o situazioni simili”.

Le vetture di servizio

Per chi è obbligatorio
Le categorie che verranno maggiormente colpite da questo tipo di norma sono i professionisti che usano delle auto aziendali e che da oggi dovranno quindi mettersi in regola prima dell’entrata in vigore della nuova norma. Saranno obbligati ad inserire il nominativo del conducente nel libretto dell’auto, qualora ovviamente l’utilizzo della vettura prosegua per oltre 30 giorni consecutivi sono:

le società di autonoleggio
i veicoli in comodato
i veicoli di proprietà di minorenni non emancipati ed interdetti
i veicoli messi a disposizione dalla pubblica amministrazione a seguito di una pronuncia giudiziaria
L’obbligo si estende non soltanto agli autoveicoli, ma anche ai rimorchi ed ai motoveicoli e si riferisce sia alle persone fisiche che giuridiche.

A cosa serve
L’obiettivo di questa nuova riforma è quello di limitare al massimo le truffe e di individuare con maggiore facilità i responsabili di infrazioni di vario tipo e di incidenti.

Sanzioni

Le multe in caso di inottemperanza delle nuove norme sono a dir poco salate dal momento che si parte da 705 euro come soglia minima.

IL DISPOSITIVO SULL’OBBLIGO DI CATENE A BORDO O PNEUMATICI DA NEVE IN LOMBARDIA

dal 1° novembre 2014, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. In particolare, dal prossimo sabato 1° novembre a giovedì 30 aprile 2014 l’obbligo sarà in vigore dal km 105,980 (Berzodemo) al km 118,700 (Edolo) della strada statale 42 “Del Tonale e della Mendola” e sull’intera estesa della strada statale 39 “Dell’Aprica”.

L’Anas ricorda che dal 15 novembre al 15 aprile 2014, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale: dal km 0 (Tirano) al 1,700 (confine di Stato) della strada statale 38 dir A “Dello Stelvio”; dal km 0,900 (trivio del Fuentes) al km 106,500 (Bagni Vecchi) della SS38 “Dello Stelvio”; dal km 0 (Chiavenna) al km 10 (confine di Stato) della statale 37 “Del Maloja”; dal km 96,700 (trivio del Fuentes) al confine di Stato della SS36 “Del Lago di Como e dello Spluga”; dal km 0 (Lecco) al km 9,015 (Ballabio) del ‘Raccordo Lecco-Valsassina’.
Inoltre, l’obbligo sarà in vigore nello stesso periodo anche sulla strada statale 394 “del Verbano Orientale” dal km 3,450 (Varese) al km 10,000 (Gavirate) sulla strada statale 233 “Varesina” dal km 53,850 (Varese) al km 72,116 (confine di Stato), sulla strada statale 344 “di Porto Ceresio” dal km 2,918 (Induno Olona) al km 12,862 (confine di Stato), sulla tangenziale Est di Varese dal km 0,000 (ponte di Vedano) al km 8,810 (innesto SS233) e sulla 301 ‘del Foscagno’ dal km 0,000 (Bormio) al km 36,939 (Livigno).

L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. L’ordinanza è emanata nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136