QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo: l’università della Montagna sforna altri 13 laureati

martedì, 25 febbraio 2014

Edolo – Una giornata speciale, forse la più importante della loro vista da studenti universitari per 13 studenti. Nei giorni scorsi si sono laureati in 13. Nel dettaglio: Stefano Andreoli di Sovere  con una tesi su “Le aziende agricole multifunzionali di montagna: il caso dell’azienda ‘Fattoria della felicità’”. Davide Beretta di Solbiate su “La gestione informatica delle utilizzazioni boschive nel parco regionale campo dei fiori ”. Chiara Bertoletti di Esine “Un sistema di greenways nel parco geominerario della Valle Allione: il recupero del sentiero del villaggio minerario Plassa, un’opportunità per l’Expo 2015”; Corrado Brissoni di Taleggio: “Il progetto ‘Principi delle Orobie’, una proposta di valorizzazione turistica dell’area delle Orobie occidentali, in otticaUniversitòà montagna Expo 2015”.

Giacomo Calzoni di Niardo: “Indagine sulla consistenza dei castagneti da frutto in Valle Camonica: progetto pilota nei comuni di Esine, Paspardo e Sonico”. Alex Cavallar di Rabbi: “Tutela del salmerino alpino nella provincia autonoma di Trento”. Debora Duico di Teglio: “Valorizzazione di un vitigno autoctono valtellinese. Il caso della Brugnola”; Danilo Ghilardi di Nembro: “Tartuficoltura nella Bergamasca. Caratteristiche, metodi e produzioni di un impianto coltivato a tuber aestivum”; Jessica Locatelli di Taleggio: “Studio di nuove formulazioni alimentari a base di reishi e shiitake”; Bruno Marelli di Cellatica: “Tecniche di vinificazione adottate dall’azienda ‘Le Cantorie’ per la produzione del franciacorta DOCG”; Cristian Moretti di Tresivio: “Le cultivar di melo in Valtellina: linee guida della maturazione e della conservazione” e Mattia Ortelli: “Modalità di rilievo glaciologico in ambito alpino: stato dell’arte e innovativi strumenti a disposizione”; Francesca Penaca di Dorno: “Studio sull’evoluzione quali-quantitativa di un pascolo d’alta quota in Valgerola”.

Il bilancio tracciato da docenti e studenti è positivo: nell’anno accademico 2014-2015 si contano 80 matricole e la crescita è costante. “Siamo diventati in pochi anni – spiegano i docenti – un riferimento per le attività e politiche di montagna”.

© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136