QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Edolo: l’Università della Montagna a Rieti per il suo Summer Camp

venerdì, 30 giugno 2017

Edolo – La scorsa settimana, da martedì 20 a venerdì 23 Giugno, il centro Universitario d’Eccellenza Università della Montagna – sede decentrata a Edolo (Brescia) dell’Università degli Studi di Milano – ha scelto il territorio reatino per svolgere il Summer Camp. Un’uscita tecnico scientifica, un’esperienza formativa, ma anche divertente e ricca di opportunità di intrecciare nuovi contatti e instaurare relazioni umane importanti.

mIl Summer Camp di UNIMONT è stato il primo passo verso l’attività di progetto Italian Mountain Lab, proposto e coordinato dalla professoressa Anna Giorgi dell’Università della Montagna e finanziato dal MIUR, finalizzato a implementare le attività di ricerca, formazione e networking per l’intera montagna italiana. Un’uscita tecnica in cui oltre 50 studenti e docenti hanno avuto modo di scoprire il territorio reatino, attraverso visite guidate ed attività didattiche in luoghi ed aziende del territorio.

m2Un ringraziamento speciale da parte dell’organizzazione è andato a Next Rieti - al Presidente Lorenzo Micheli e a Nicola Bianchi, Ginevra Flaviani, Enrico Miluzzo, Letizia Vannicelli – e ai colleghi dell’Università della Tuscia – al professore Bartolomeo Schirone, Presidente del Cdl in Scienze della Montagna; al professore Gianluca Piovesan e alle dotoresse Tatiana Marras e Maria Raffaella Ortolani che hanno guidato il gruppo UNIMONT a scoprire il territorio reatino.

Ringraziamo di cuore tutti gli amici di seguito elencati, tra i quali tanti giovani, che abbiamo incontrato e che ci hanno dedicato del tempo per raccontarci, con perizia tecnica e grande passione, le loro esperienze, trasmettendoci la volontà di accudire il territorio e la cultura locale, e di riattivare piccole realtà locali ricche di risorse straordinarie, i veri e propri “inneschi” di una “rivoluzione” possibile in un paese che ha nelle sue montagne un vero potenziale inespresso. Grazie a questi nuovi amici, da ora membri della “comunità’” virtuale di UNIMONT: Laura Ciacci, Presidente Cooperativa sociale Campagna Sabina di Rieti; Daniele Dascenzio, Caseificio Dascenzio; Fabio Desideri, Presidente del CAI Lazio; Enrico Ferri, fotografo e alpinista; Maria Antonietta Di Gaspare, Sindaco di Borbona; Marcello Di Loreto, gestore Molino Santa Susanna (Sorgenti Santa Susanna – Rivodutri) e le guardie del parco e le guide ambientali della Riserva Naturale Regionale Laghi Lungo e Ripasottile; Scott Mensing, University of Nevada; Ines Millessimi, CAI Amatrice; Luciano Perazzi, dipendente e allevatore di uno dei più importanti allevamenti ittiogenici di trote d’Italia, impianto d’eccellenza dell’azienda Erede Rossi Silvio; Barbara Pittalis, Agriturismo Pittalis; Alessandra Onofri, Dirigente Scolastico dell’Istituto Alberghiero “Costaggini” di Rieti; Saveria Teston, ITC-CNR; Miguel Açebes Tosti, Fondatore dell’azienda Tularù; Marco Valeri, gestore Rifugio CAI “Angelo Sebastiani”; Jean Philippe Vaquier, Marketing consultant – Boutegue Vaquier“, il commento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136