QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Edolo: le aree montane e i progetti di sviluppo. L’esperienza di Unimont in un convegno a Roma

giovedì, 25 giugno 2015

Edolo – Montagne e aree alpine. E’ il tema del convegno che si terrà giovedì 2 luglio a Roma, presso la sala del cenacolo a Palazzo Valdina (ingresso Vicolo Valdina 3/A) dalle 10 alle 13.30.Università della montagna 1

Ai lavori, a cui sono state invitate il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Stefania Giannini e la Presidente della Camera Laura Boldrini, interverranno i parlamentari dell’Intergruppo Montagna e i rappresentanti di istituzioni e fondazioni impegnate nella valorizzazione delle aree montane del Paese.

Il seminario sarà l’occasione per discutere dell’importanza di interventi finalizzati a fornire ai giovani e alle istituzioni strumenti culturali e operativi adeguati alla specificità e alla poliedricità delle aree montane affinché le numerose e peculiari risorse di questi territori si traducano in opportunità professionali, di sviluppo e di incremento di competitività del Paese.

Il seminario del 2 luglio, organizzato dall’onorevole Enrico Borghi, Presidente dell’ Intergruppo Parlamentare per lo Sviluppo della Montagna in collaborazione con L”Università della Montagna”, sede decentrata a Edolo dell’università degli studi di Milano, ha l’obiettivo di porre all’attenzione e promuovere la discussione sull’importanza di interventi finalizzati a fornire ai giovani e alle istituzioni strumenti culturali e operativi adeguati alla specificità e alla poliedricità delle aree montane affinché le numerose e peculiari risorse di questi territori si traducano in opportunità professionali, di sviluppo e di incremento di competitività del Paese.

In particolare, durante il seminario si focalizzerà l’attenzione sui risultati ottenuti dal polo di Edolo dell’Università di Milano, sia nella didattica che nel networking e nella sperimentazione e ricerca sulle tematiche riguardanti le specificità e lo sviluppo delle aree montane.

Verrà illustrato il percorso avviato grazie all’accordo di programma – Affermazione in Edolo del Centro di Eccellenza “Università della Montagna” – stipulato il 28 luglio 2011 tra il MIUR e l’Università di Milano, la cui  attuazione vede sin dall’inizio la partecipazione di rappresentanti di istituzioni (Federbim, Corpo Forestale dello Stato) esperti e delegati di Università dell’area alpina e appenninica (Università di Torino, Padova, Brescia, Firenze), riuniti in un gruppo di studio che si incontra periodicamente ed elabora le successive fasi di attuazione dell’accordo. Il percorso fin qui effettuato, che ha portato per lo più a creare e consolidare delle reti nazionali e internazionali con il mondo della montagna a sperimentare forme di didattica adatte alle esigenze dei territori montani, per contenuti e metodologie utilizzate (blended learning), a promuovere progettazione per iniziative di ricerca specifica per le aree montane, lascia intravvedere la possibilità di consolidare le relazioni instauratesi tra istituzioni, a beneficio dei territori montani. Il seminario, che vede anche la partecipazione di fondazioni che stanno lavorando in modo significativo sul tema montano, rappresenta una prima occasione per discutere e valutare l’opportunità e la fattibilità della prosecuzione e del potenziamento di un percorso comune, fin da subito rappresentato agli interlocutori politici di vertice.

IL PROGRAMMA
10.00 – 10.15 — Apertura dei Lavori — Saluti:

On. Stefania Giannini* (Ministro dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca)
On. Maria Chiara Carrozza (Commissione Affari Esteri e Comunitari)
On. Flavia Piccoli Nardelli (Vicepresidente Commissione Cultura Camera)
On. Laura Boldrini* (Presidente della Camera dei Deputati)
10.15 – 10.45 – Raccomandazioni per una politica nazionale della montagna

Dott. Thomas Egger (Direttore SAB-CH)
10.45 – 11.45 – Le università per la montagna
10.45 – 11.15 – L’Università della Montagna: da un decentramento ad una
dimensione nazionale ed internazionale attraverso l’accordo di MIUR
Prof. Gianluca Vago (Rettore Università degli Studi di Milano)
11.15 – 11.45 — Interventi degli Atenei
Prof. Gianmaria Ajani (Rettore Università di Torino)
Prof. Sergio Pecorelli* – (Rettore Università di Brescia)
Prof. Dalla Fontana (Università di Padova)
Prof. Giorgio Federici – (delegato del Rettore Università di Firenze)

11.45 – 12.15 – Le fondazioni per la montagna
Dott. Luca Remmert (Presidente Fondazione Compagnia San Paolo di
Torino)
Dott. Alessandro Garrone (Presidente Fondazione Garrone)
Dott. Alessio Bellincampi (Fondazione Cariplo)
* Invitata a partecipare
12.15 – 13.30 – Interventi Intergruppo Parlamentare per lo Sviluppo della Montagna:

On. Roger De Menech (Vicepresidente Intergruppo)
On. Albert Laniece (Vicepresidente Intergruppo)
Sen. Franco Panizza (Vicepresidente Intergruppo)
Sen. Giovanni Piccoli (Vicepresidente Intergruppo)
On. Albrecht Plangger (Vicepresidente Intergruppo)
Dott. Umberto Martini (Presidente Generale CAI)
Moderano:
Dott. Aldo Bonomi (Presidente consorzio ASTEER)
On. Enrico Borghi (Presidente Intergruppo Parlamentare).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136