QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo: il sindaco Masneri firma l’ordinanza per evitare lo spreco d’acqua. La situazione in Valle Camonica

giovedì, 6 agosto 2015

Edolo – “Limitate il consumo d’acqua”. E’ questo il messaggio che arriva dal sindaco di Edolo, Luca Masneri, che ha firmato l’ordinanza con i divieti per residenti e turisti. Divieto di utilizzato l’acqua a fini non potabili, in particolare per giardini oppure il lavaggio di automobili. Il consumo idrico è al limite  e – se ci sarà un uso non corretto  e consumi eccessi – alcune frazioni di Edolo rischiano di veder razionalizzata l’acqua.

Rischi presenti in altri Comuni della Valle Camonica, dLuca Masneriove l’ordinanza su prescrizioni nell’utilizzo d’acqua sono già state emesse nella scorse settimane, in particolare Darfo Boario Terme e Piancogno. Ma avvisi di evitare sprechi sono stati emessi in quasi tutti i Comuni nelle ultime settimane.

Il sindaco di Edolo Luca Masneri (nella foto a lato) nell’ordinanza firmata invita la popolazione a  non irrigare prati e limitare gli usi; inoltre ha deciso di chiudere la maggior parte delle fontane pubbliche. 

Per verificare il corretto usFiume Oglio Pizzo Badile 1o del consumo idrico il sindaco e l’applicazione della disposizione, ha dato mandato agli agenti della polizia locale dell’Unione dei Comuni di effettuare controlli con anche le sanzioni per chi non rispetta l’ordinanza.

OGLIO E LAGO ISEO AI MINIMI 

Altra giornata calda e domani si annuncia ancor più torrida con temperature elevate anche in quota. Secondo gli esperti meteo si raggiungeranno i 28 gradi anche a 1200 metri, mentre nelle valli si arriverà a superare i 34-35°.

Gli effetti sono su corsi d’acqua. Il lago d’Iseo cala di 5 centimetri al giorno e la soglia di allarme è già stata superata, mentre il fiume Oglio si è notevolmente abbassato ed è ben sotto la media della portata del periodo.

Il livello del lago d’Iseo scende ogni giorno di più e negli ultimi 15 ha visto un scendere l’apporto di acqua a monte da  54 milioni a 45 milioni di metri cubi, ha concesso un apporto di acqua maggiore. Intanto la siccità continua, le temperature elevate anche e questo non fa che aumentare l’esigenza di acqua delle coltivazioni e dell’agricoltura.

Così il Consorzio dell’Oglio, che deve arrivare a fine stagione garantendo a tutti i Consorzi degli Agricoltori il proprio turno irriguo, ha chiesto all’Autorità di Bacino una deroga del livello idrometrico minino fino a -40. Proroga concessa che consentirà di andare incontro alle esigenze dell’agricoltura, anche se la speranza è quella di andare incontro a qualche temporale estivo ( atteso nel week end) in grado di rimpinguare corsi d’acqua e laghi.

Al. Pa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136