QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Edolo: il Consiglio comunale ha approvato i nuovi regolamenti di Tasi, Tari e Imu

sabato, 20 settembre 2014

Edolo – Meno tasse e più servizi. E’ questo il messaggio che arriva dal Consiglio comunale di ieri a Edolo. Gli argomenti all’ordine del giorno era tredici, ma quelli più importanti era di natura economica, con il regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale (I.U.C.), l’approvazione Regolamento per l’applicazione del quoziente familiare, la determinazione aliquote Imposta Municipale Unica (IMU), quindi le tariffe della componente TARI (Tassa sui rifiuti)  e le aliquote del tributo sui servizi indivisibili (TASI) , quindi il programma delle alienazione di beni e immobili pubblici nel triennio 2014/2016.

Il sindaco Luca Masneri ha illustrEdolo municipioato le novità, in particolare del nuovo sistema che prevede l’introduzione di agevolazioni per le famiglie con figli, mentre la Tasi viene applicata ad attività produttive che sfruttano il territorio. Quelle che sono classificate come D1 – quindi le centrali idroelettriche  e attività similari – dovranno pagare la Tasi – nel 2014 – mentre tutti gli altri saranno esentati. E’ stato introdotto il quoziente familiare con un bonus di 50 euro per figlio a carico. Ridotte anche le tasse sui fabbricati rurali e le baite in montagna, mentre sull’Imu non è stata applicata l’aliquota massima. Il risparmio è nell’ordine dei 60 mila euro. Infine per quanto riguarda al Tari i rifiuti si pagheranno in base al nucleo familiare e non più sulla metratura delle abitazioni.

Il gruppo di minoranza – Progetto Edolo – capitanato dall’ex sindaco Vittorio Marniga ha fatto sentire la propria voce e diffuso un volantino in cui criticava le iniziative della Giunta e del sindaco  degli ultimi mesi.  La risposta non si è fatta attendere e il sindaco ha chiarito che “per Edolo ci sono fatti concreti e alcuni progetti sono stati sbloccati in tempi celeri”. Infine la questione tasse che avrà un minore impatto sulle famiglie, in particolare per quelle numerose.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136