QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Progetti sulla vecchia galleria e la statale 42 a Edolo, Masneri: “Non va danneggiato il territorio”

mercoledì, 11 gennaio 2017

Edolo – La sistemazione della vecchia galleria sulla statale 42, subito dopo il ponte sull’Oglio, e la variante alla statale del Tonale sono al centro del confronto politico-amministrativo a Edolo (Brescia). Cittadini, commercianti, artigiani, imprenditori e amministratori locali stanno cercando di trovare un accordo per risolvere uno dei nodi della località camuna senza particolari traumi. Vari sono stati gli incontri con Anas, che è capofila nel progetto, sui progetti viabilistici.

masneri-1

Il sindaco Luca Masneri (nella foto), negli incontri sotto il periodo natalizio e durante gli scambi di auguri con i cittadini, è stato categorico: “La nostra proposta – sostiene Masneri – è l’allargamento della vecchia galleria, con un costo di 3 milioni, di cui solo 25 mila euro a carico del nostro Comune. Noi abbiamo bocciato il progetto della variante alla statale 39 per l’impatto ambientale e i danni alla nostra comunità, mentre sulla variante alla statale 42 siamo disposti a discutere purché non danneggi il territorio“.

Il 2017 dovrebbe essere definito il progetto esecutivo di allargamento della galleria, un primo importante passo. Poi il 2018 dovrebbe essere avviato l’iter dell’appalto. L’altra soluzione –  variante della statale 42 – vedrà tempi più lunghi con anche altri costi e tra l’altro l’Anas lo inserisce tra le opere della Lombardia con tempi molto lunghi.

Edolo ha fretta di risolvere una della principali emergenze e quindi la soluzione immediata, a portata di mano, sembra essere l’adeguamento della vecchia galleria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136