QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo: gli enti locali chiedono all’Anas la variante della statale del Tonale

martedì, 4 febbraio 2014

Edolo – Un incontro per affrontare la questione delle viabilità in Alta Valle Camonica.  L’Anas si è già detta disponibile a valutare gli interventi sulla statale 42, l’eventuale prolungamento della strada ad alto scorrimento, ben oltre Berzo Demo. L’obiettivo sarebbe superare l’abitato di Edolo, ma i soldi mancano.

buche strada

Da qui le iniziative degli enti locali. Maria Teresa Vivaldini, assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Brescia, sarà in Valle Camonica per confrontarsi con gli enti locali, i vertici della Comunità Montana e i sindaci camuni sul proseguimento dei lavori sulla statale 42. Nello specifico redigere un progetto da presentare all’Anas sulla variante di Edolo, il nodo più urgente da risolvere. La Provincia ha annunciato inoltre che disponibili 500 mila euro che permetteranno di progettare anche gli altri due lotti che riguardano la statale 42 in Alta Valle: il proseguimento della statale 42 fino a Malonno  la variante per la statale 39 dell’Aprica. I costi delle tre opere si aggirano attorno ai 60-70 milioni e gli enti locali dovranno compiere una scelta, oltre che fare lobbing per sbloccare i progetti dell’Anas.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136