QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo: festa di Natale e consegna delle civiche benemerenze da parte del sindaco Masneri

venerdì, 25 dicembre 2015

Edolo – La comunità di Edolo ha ricordato persone che hanno segnato la storia degli ultimi decenni di Edolo. La mattina della vigilia di Natale il sindaco Luca Masneri ha consegnato tre civiche benemerenze, poi c’è stato lo scambio di auguri.

Alla cerimonia, oltre agli assessori e consiglieri comunali, erano presenti il consigliere regionale Angelo Fabio Fanetti, le forze dell’ordine, Guardia di Finanza e carabinieri, i vigili del fuoco del distaccamento di Edolo, quindi edolesi e turisti.

Per il sindaco Masneri è stata anche l’occasione per tracciare il bilancio dei primi diciotto mesi di attività amministrativa, con uno sguardo ai progetti e alle opere che saranno messe in cantiere nel corso del 2016.

LA CERIMONIAgiacomo abele testa

Tre sono le benemerenze assegnate quest’anno dall’Amministrazione comunale edolese: la scelta di Giunta e Consiglio comunale è caduta su persone che “hanno segnato la storia di Edolo”.

La prima benemerenza è andata alla memoria di Abele Giacomo Festa (al centro nella foto a lato), vigile del fuoco volontario, alpino, scomparso lo scorso 9 ottobre all’età di 94 anni. Il riconoscimento è stato ritirato dalla figlia Anna.

La seconda benemerenza è stata assegnata ad Arturo Minelli, insegnante e politico di lunga data. Ha ricoperto dal 1970 incarichi politici e amministrativi a livello nazionale, regionale e a Edolo ed è stato tra i fondatori del Partito Popolare. Lo stesso Minelli ha ringraziato per il riconoscimento.

La terza è stata consegnata a Maria Testorelli, per 40 anni responsabile della segreteria del Comune di Edolo, oltre che essere stata un riferimento nel sociale. Con il piglio che l’ha contraddistinta negli anni e visibilmente emozionata ha ritirato la benemerenza.

Il sindaco Luca Masneri, durante la cerimonia, ha ricordato: “E’ un atto dovuto e di riconoscenza a persone che hanno dato tanto alla nostra comunità”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136