QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Edolo, dalla Regione un milione e 600mila euro per l’ospedale camuno. Fanetti: “Fatti concreti, non parole”

lunedì, 9 maggio 2016

Edolo – In arrivo un milione e 600mila euro per l’ospedale di Edolo. La Regione Lombardia ha approvato oggi, con delibera di giunta, stanziamenti a favore dell’edilizia sanitaria e per acquisto attrezzature. Anche l’ospedale di Edolo (Brescia) è stato inserito nell’elenco delle strutture da finanziare.

IL FINANZIAMENTO E IL COMMENTO DEL CONSIGLIERE FANETTI
La Regione Lombardia ha approvato, con delibera di giunta, stanziamenti a favore dell’edilizia sanitaria e per acquisto attrezzature. Anche l’ospedale di Edolo è inserito in delibera con un finanziamento di 1.600.000 euro destinati all’adeguamento e alla razionalizzazione area orto-trauma e pronto soccorso.
Angelo Fabio Fanetti 1

“La sanità camuna, grazie ad interventi mirati, continua ad essere “osservata speciale” da parte di Regione Lombardia – commenta il Consigliere regionale, componente della Commissione Sanità, Fabio Fanetti (nella foto)-, soprattutto dopo l’avvio della Riforma del Sistema Sanitario che pone al centro proprio la montagna. Certamente l’avvio di un nuovo sistema ha portato, nella fase di avvio, cambiamenti radicali e di conseguenza difficoltà organizzative che pian piano andranno ad assestarsi. L’importante è che si vada nella stessa direzione per cui è stata scritta la nuova legge 23, ovvero la presa in carico del paziente come emblema di un sistema al cui centro c’è il servizio al cittadino”.

“Ancora una volta – prosegue il consigliere regionale e già sindaco di Sonico, Fabio Fanetti – devo smentire le chiacchiere di quanti continuano a denigrare l’importante lavoro che sta svolgendo la Regione in campo sanitario soltanto per innescare polemiche politiche che, di certo, non giovano né all’ospedale né all’utenza. Noi, come Istituzione, rispondiamo con i fatti e sono certo che il popolo camuno è in grado di valutare e scindere le polemiche fini a se stesse dalle azioni concrete messe in campo per il bene e lo sviluppo della nostra Valle”. Anche per il presidio di Edolo sono previsti importanti finanziamenti, quindi – conclude Fanetti – rispondo a qualcuno, fatti non parole per la campagna elettorale”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136