QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Eccellenza: due Daspo dopo i cori razzisti a Balotelli junior e gli episodi di Darfo-Vallecamonica

martedì, 23 settembre 2014

Darfo – Il Questore di Brescia ha emesso due Daspo nei confronti di altrettanti tifosi del Darfo Boario ritenuti responsabili di incitazione alla violenza e comportamenti discriminatori per motivi razziali. I provvedimenti dopo le indagini condotte dalla Digos sui cori discriminatori e gli insulti ad alcuni giocatori di colore, specie a Enock Barwuah, fratello di Mario Balotelli, nel derby di Eccellenza in apertura della stagione proprio tra Darfo e Vallecamonica, squadra in cui milita Balotelli junior.Enoch Balotelli 

I due tifosi destinatari del divieto si sono distinti per aver inneggiato con uno striscione alla contrapposizione violenta contro le forze dell’ordine, aver intonato cori di discriminazione razziale e aver scavalcato la recinzione che delimita il campo di gioco. Le responsabilità sono state accertate a M.F., nato in provincia di Bergamo del 1984, e B.I., nato a Iseo nel 981. Entrambi erano già noti alle forze dell’ordine e sono già stati destinatari di analogo provvedimento di durata rispettiva di uno e due anni nel mese di luglio nel 2012. Recuperato anche un manganello telescopico in metallo per gli scontri tra tifosi. I daspo sono stati emessi per le recenti misure inasprite dal decreto legge 119 di quest’anno. M.F. ha un daspo di 6 anno, B.I. di cinque. Ci sarà anche l’obbligo di presentazione in occasioni di ogni incontro di calcio del Darfo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136