QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Droga in Valle Camonica, operazioni dei carabinieri: cinque arresti

mercoledì, 7 ottobre 2015

Breno – Raffica di operazioni e arresti da parte dei carabinieri della Compagnia di Breno. In Valle Camonica scoperti reati in materia di stupefacenti: in manette un palestinese, due bosniaci e altrettanti camuni.Carabinieri Villalagarina 1

A PIANCOGNO
A Piancogno (Brescia), i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello B.K., cittadino palestinese 34enne, residente in Valle Camonica, il quale deve scontare una condanna a 2 anni e due mesi di reclusione per reati in materia di stupefacenti. Il prevenuto è stato tradotto nel carcere di Brescia.

A GIANICO
A Gianico (Brescia), i Carabinieri della Stazione di Darfo Boario Terme (Brescia), hanno arrestato in flagranza di reato, J.B., 54 enne e J.M. 28 enne, entrambi cittadini bosniaci, padre e figlio, incensurati, residente in Valle Camonica, per il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione effettuata all’interno di un capannone in loro uso, sono stati rinvenuti e posti in sequestro 130 grammi circa di marijuana essiccata e materiale atto al confezionamento. In un soppalco appositamente costruito è stata rinvenuta una serra dotata di impianto di illuminazione, ventilatori e impianto di essicazione. Con rito direttissimo l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, rinviando il processo ad altra data.

A PISOGNE E GANDINO
A Pisogne (Brescia) e Gandino (Bergamo) i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di questa Compagnia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, G.F., 22 enne e B.A. 20 enne, cittadini italiani residenti in Valle Camonica, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso delle perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, estese anche in un locale di Gandino, sono stati rinvenuti e posti in sequestro 500 grammi di marijuana, sei bilancini di precisione, due telefoni cellulari e materiale atto al confezionamento. Con riti per direttissima celebrati rispettivamente per G.F. a Bergamo e per B.A. a Brescia, le Autorità Giudiziarie hanno convalidato gli arresti, rinviando le udienze ad altre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136