QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Devastante incendio di Campolaro, il sindaco Maugeri sul piromane: “Gesto vile e idiota”

giovedì, 5 gennaio 2017

Bienno – “Aggiornamento incendio Campolaro (spero l’ultimo): la strada è stata riaperta. Ringrazio ancora tutti quelli che hanno salvato Campolaro da un disastro che poteva avere dimensioni ancora maggiori. Continuo a non togliermi dalla testa la condanna nei confronti di un gesto vile ed idiota. Campolaro non è solo fuoco, ma è soprattutto una zona di villeggiatura da dove è’ possibile partire per fare delle passeggiate nella natura. Una di queste è’ programmata per domenica 8 gennaio. Chi ama Campolaro non si fa intimidire da certa gente, non indietreggia: la Ciaspolata (Camminata per mancanza di neve) e’ confermata. Chi volesse partecipare trova tutte le info sul profilo di Biennoturismo”.

“Un grosso grazie ai vigili del fuoco, alle protezioni civili di tutta la Valle Camonica, ai carabinieri, ai vigili, ai volontari e all’egregio Giambattista Sangalli, che hanno consentito di limitare i danni, soprattutto preservando l’incolumità delle persone e delle baite. All’idiota che ha provocato tutto questo un avvertimento: siamo sulle tue tracce“.

incendio-campolaro-01Con questi due post pubblicati sul proprio profilo facebook il sindaco di Bienno, Massimo Maugeri, oltre a ringraziare tutte le forze dell’ordine per la mobilitazione, esprime il proprio disappunto in merito all’incendio che ha devastato i boschi tra Bienno e Prestine da ieri pomeriggio e per il quale si è resa necessaria la chiusura della strada per il Crocedomini.

Si tratta di uno degli incendi più devastanti mai visti in Valle Camonica con un fronte che ha raggiunto ieri sera i dieci chilometri e con la distruzione di oltre 200 ettari di terreno nel Parco dell’Adamello. I carabinieri, a cui sono affidate le indagini, avrebbero già sentito testimoni e individuato alcuni sospetti possibili responsabili dell’incendio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136