QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Denunciato uomo di Corteno per aver abbattuto baby camoscio

giovedì, 1 agosto 2013

Corteno Golgi- Un cacciatore di Corteno Golgi è nei guai: l’accusa è quella di aver abbattuto un camoscio, oltre alla detenzione di armi e munizioni da caccia non regolari. L’operazione che ha portato alla denuncia del camuno rientra nel piano di contrasto al bracconaggio condotto in Alta Valcamonica dal Nucleo Ittico Venatorio della Polizia provinciale di Brescia. camoscio

L’uomo è stato denunciato “per l’esercizio della caccia in periodo di divieto generale e per l’abbattimento di un esemplare di fauna selvatica appartenente alla “tipica fauna alpina” e quindi soggetto ad una stretta tutela venatoria”. Gli agenti hanno sequestrato un piccolo camoscio di un anno abbattuto illegalmente, munizioni non denunciate e vario materiale probatorio sempre nel paese che separa Edolo e Aprica.

Nella successiva perquisizione, coordinata dal pm Silvia Bonardi, di un fabbricato rurale, sono stati rinvenuti due fucili-carabina con ottica e cavalletto d’appoggio. La segnalazione è arrivata all’Ufficio Caccia della Provincia, a cui dovrà risarcire il danno faunistico arrecato.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136