QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Del Bene e del Bello: al rifugio antiaereo di Breno la lettura dell’Inferno di Dante

venerdì, 9 ottobre 2015

Breno – Tra le varie iniziative promosse nel mese del patrimonio culturale camuno per Del Bene e del Bello 2015, il Distretto Culturale di Valle Camonica propone un ciclo dedicato alla rilettura di Dante Alighieri – a 750 anni dalla sua nascita – in un ciclo di incontri denominato “Luoghi per Dante in Valle Camonica e Lago d’Iseo“.locandina dante

Nel corso di questi cinque appuntamenti le tesi di importanti studiosi di Dante si alterneranno alla lettura di alcuni brani della Commedia per voce dell’attore Antonello Scarsi. Per ognuno di questi incontri una cornice differente, inedita e suggestiva: per il secondo appuntamento – che si terrà sabato 10 ottobre – ci si calerà letteralmente negli “inferi” del rifugio antiaereo di Breno, per la ri-lettura dell’Inferno. La partecipazione all’evento è libera e gratuita.

L’EVENTO

Sabato 10 ottobre va in scena il secondo di cinque appuntamenti del ciclo “Luoghi per Dante in Valle Camonica e Lago d’Iseo”, in occasione del 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri, il poeta italiano più letto e studiato nel mondo.

L’incontro è fissato per le 17 al rifugio antiaereo di Breno, un dedalo scavato sotto le pareti del Castello medievale verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, sotto terra e con le pareti di roccia. Il luogo ideale per calarsi letteralmente nella ri-lettura dell’Inferno di Dante, insieme al professor Carlo Pica – critico e docente del Liceo Morin di Venezia – e all’attore Antonello Scarsi, che interpreterà alcuni passi salienti della Commedia. Sarà inoltre possibile visitare la mostra itinerante “Dal significar per verba alle immagini”, sulle illustrazioni che nel corso dei secoli l’arte ha dedicato al capolavoro dantesco.

Ma il weekend all’insegna del Vate non si conclude in Valle Camonica: domenica 11 ottobre, in occasione dell’iniziativa “Nel mezzo del cammin di nostra Metro – La Divina Commedia nella Metropolitana di Brescia”, la mostra camuna verrà allestita negli spazi della fermata S. Faustino dove il professor Gianfranco Bondioni, curatore dell’iniziativa, alle 15.00 terrà una conferenza/conversazione dal titolo “Dante nel web”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136