QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Darfo Boario: professionista minaccia la moglie e cerca di buttarla da un dirupo. Stalker arrestato dai carabinieri

giovedì, 28 agosto 2014

Darfo Bario Terme – Noto professionista, 43 anni, arrestato dai carabinieri per stalking nei confronti dell’ormai ex moglie. “Dimmi con chi mi tradisci oppure ti butto da qui”, sarebbero state queste le parole pronunciate dal professionista nei confronti dell’avvenente moglie nella giornata di lunedì scorso, quando si è presentato all’uscita dall’ufficio della donna – una 38enne di Darfo.

L’uomo, accecato dalla gelosia, non sopportava l’idea di essere lasciato per un’altra persona. Così prima ha minacciato di uccidere la moglie e il presunto amante. In una seconda occasione – secondo quanto ricostruito dai militari – avrebbe accompagnato la moglie, con la scusa di discutere dell’eventuale separazione e avrebbe tentato di buttare la donna nel fiume Oglio, poi ha minacciato di buttarla in un dirupo qualora non avesse riferito il nome dell’amante. Quest’ultimo episodio – accaduto tre giorni fa – è accaduto tra Darfo Boario e la Val di Scalve dove l’uomo si è diretto a tutta velocità. La donna  è riuscita a fuggire e a raggiungere la stazione dei carabinieri di Darfo Boario per sporgere denuncia.

I carabinieri – dopo la denuncia della moglie – l’hanno arrestato: il professionista era a pochi passi dalla caserma dei militari ad aspettare l’ormai ex moglie.  La donna si era infatti rifugiata per denunciare il marito stalker e violento. Oggi l’arrestato è stato convalidato dal Gip del tribunale di Brescia e il giudice ha posto l’obbligo al 43enne di rimanere almeno 200 metri lontano dall’ex moglie.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136