QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario Terme: via libera ai regolamenti su IUC, IMU-TASI e TARI

lunedì, 26 maggio 2014

Darfo Boario Terme – Le nuove imposte e i regolamenti su I.U.C.,IMU – TASI e TARI. Con delibera del Consiglio Comunale, che si è svolto il 21 maggio,  è stato approvato il regolamento di istituzione della IUC che comprende:   l’ IMU (imposta municipale propria) dovuta dal possessore di immobili escluse le abitazioni principali,  la TASI (tributo servizi indivisibili) a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, la TARI (tributo servizio rifiuti) a carico dell’utilizzatore ed approvate le relative aliquote e tariffe per l’anno 2014.

imu tassa spaventa italiani

In vista della scadenza dell’IMU e della TASI, al fine di facilitare l’espletamento degli adempimenti relativi al calcolo dell’imposta, l’ufficio tributi fornisce informazioni e supporto pratico nel calcolo dell’imposta e nella compilazione delle deleghe di pagamento del modello F24.

Considerato che i tempi di scadenza sono imminenti e che il Comune non invierà direttamente gli avvisi di pagamento ai contribuenti per mancanza di alcuni dati, si invitano i cittadini a contattare l’ufficio tributi al numero 0364 541230 – 0364 541235.

GLI ALTRI COMUNI

Oltre a Darfo Boario Terme sono sette i Comuni della Valle Camonica che hanno stabilito entro i termini previsti l’aliquota della Tasi. La prima rata dell’imposta, che riguarda la prima casa, andrà pagata entro il 16 giugno e saldata a dicembre.

In Valle Camonica i Comuni che hanno già stabilito aliquote e regolamenti sono : Corteno Golgi, Darfo Boario, Gianico, Lozio, Malegno, Pisogne, Ponte di Legno e Vezza d’Oglio.

Quelli in ritardo rimanderanno la tassa a fine anno con due modalità: la Tasi dovrà essere versata interamente a dicembre, mentre per le seconde case è possibile che ci sia una prima rata da versare a settembre, con saldo a dicembre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136