QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario, cresce l’attività della Camunia Soccorso. I dati e il nuovo servizio a Berzo Demo

sabato, 30 gennaio 2016

Darfo Boario Terme – Un’attività in costante crescita: 180 interventi effettuati nei primi 28 giorni del 2016,  2.390 complessivi nel 2015. La Camunia Soccorso è il riferimento sul territorio camuno negli interventi di soccorso, quelli sanitari, ma anche per l’attività con  le unità cinofile, antincendio e subacqueo, dove una squadra di persone specializzate sovente vengono chiamate per interventi a livello nazionale.Camunia Soccorso

Dal lontano 26 aprile 1983 – giorno di fondazione –  ad oggi sono stati fatti passa avanti e il nome iniziale “Procivil Camunia”, Associazione Volontari di Protezione Civile Vallecamonica – Alto Sebino, è diventato “Camunia Soccorso”. Rappresenta le attività di soccorso e unità tecnica di soccorso, quindi quelle cinofilo, antincendio e subacqueo ed ora è il riferimento sul territorio.

Nel corso degli anni – spiega Raffaello Colombo (nella foto sotto), presidente della Camunia Soccorso, con sede in via Fucine a Darfo Boario Terme – abbiamo ampliato l’attività e l’attività nei cinque ambiti che seguiamo è in crescita. Finora i nostri interventi hanno interessato la Bassa e Media Valle Camonica da Pisogne a Breno“.Raffaello Colombo

Lo scorso anno sono stati 2.390 gli interventi sanitari, l’85% dovuti a malori o cadute in casa, il 6% incidenti stradali, il 5% etilismo (un fenomeno in forte crescita in Valle Camonica ndr.) e la restante quota varie, tra cui infortuni sul lavoro. Nei primi 28 giorni del 2016 si contano già 180 interventi, con un incremento sul medesimo periodo del 2015. A questi si aggiungono gli interventi delle squadre antincendio con numerose chiamate in questo periodo di siccità e della squadra subacquea.

Sono più di 150 le persone – tra permanenti e volontari – che lavorano alla Camunia Soccorso nei diversi ambiti di attività. Dal 1 febbraio le persone assunte alla Camunia saranno 16. “Abbiamo anche un ruolo importante – prosegue il presidente della Camunia Soccorso – quella della formazione del personale, tecnici e sanitari, e  durante l’anno – come ad esempio in questi giorni – organizziamo corsi di aggiornamento per chi è già in servizio e di base per chi è in ingresso”.  La Camunia collabora con le forze di polizia e le due Comunità Montane (Valle Camonica e Sebino) con sede rispettivamente a Breno e Sale Marasino.

DAL 1 FEBBRAIO A BERZO DEMO  

La Camunia Soccorso ha vinto la gara regionale per l’assegnazione della postazione Bs013 del 118, finora gestita dall’Associazione L’Arnica di Berzo Demo. Da lunedì sarà la Camunia a gestire il soccorso da Niardo a Malonno.  La nuova sede, che è stata allestita nei giorni scorsi , è a Forno Allione di Berzo Bemo, vicino all’uscita della statale 42.

L’obiettivo – sostiene Raffaello Colombo – è collaborare con tutti, come abbiamo fatto finora nella Media Valle, e il nostro lavoro dovrà essere testato sul campo“.

In questi giorni – conclude il presidente della Camunia – abbiamo avuto messaggi di incoraggiamento da parte di cittadini e questo è per noi un bel segnale“.
di Alberto Panzeri


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136