QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Dalla Regione 440mila euro per la difesa del suolo in Valle Camonica: opere a Edolo, Esine, Piancogno, Cimbergo, Ceto, Pisogne e Niardo

venerdì, 18 settembre 2015

Edolo – Approvata in data odierna dalla Giunta regionale la delibera che stanzia fondi per la manutenzione delle opere fluviali per il territorio della Provincia di Brescia.martinazzoli 1

“La Giunta Regionale ha approvato oggi  uno stanziamento di 440 mila euro per interventi di difesa dai rischi idrogeologici nel territorio della Valle Camonica. Ne dà notizia il consigliere regionale della Lega Nord, Donatella Martinazzoli, che prosegue:  “Grazie ai fondi assegnati dalla Regione sarà possibile procedere al completamento e alla realizzazione di opere indispensabili per la difesa del suolo.”

“In particolare sono stati stanziati 250 mila euro per il risezionamento alveo e ripristino soglie e briglie esistenti dei torrenti Re e Palobbia nei comuni di Cimbergo e Ceto; 60.000 euro per manutenzione e risezionamento alveo del fiume Oglio nel Comune di Niardo; 40 mila euro per il ripristino cunettone e opere esistenti del torrente Valle Trobiolo nel comune di Pisogne.  Assegnati inoltre fondi per 65.000 euro per il ripristino delle difese arginali del fiume Oglio nei comuni di Esine e Piancogno e 25.000 per il risezionamento e il ripristino delle difese trasversali del fiume Oglio nel comune di Edolo.”

“Si tratta di un provvedimento – aggiunge il consigliere Martinazzoli -  che abbiamo seguito in maniera costante e che rappresenta una risposta concreta alle esigenze del nostro territorio.”

Fiume Oglio Pizzo Badile 1

OPERE NEL CHIESE E NELL’OGLIO
“Esprimiamo soddisfazione – affermano i consiglieri regionali del Carroccio Donatella Martinazzoli e Fabio Rolfi – per lo stanziamento di queste risorse che dimostrano, una volta di più, l’azione concreta di Regione Lombardia e di Roberto Maroni per la cura e il mantenimento del territorio. Nella giornata di oggi infatti la Giunta regionale ha stanziato complessivamente oltre 9 milioni di euro nell’ambito del programma di interventi prioritari per la manutenzione dei corsi d’acqua e delle opere idrauliche.”

“Di questi fondi, 1 milione e 700 mila euro saranno destinati a 13 comuni del territorio della Provincia di Brescia. Si tratta di risorse importanti che consentiranno interventi strutturali necessari, che prevedono il taglio della vegetazione in eccesso, la sistemazione delle difese arginali e coinvolgono corsi d’acqua importanti per il territorio bresciano, come i fiumi Chiese e Oglio. È un risultato di rilievo – concludono Martinazzoli e Rolfi – che ancora una volta dimostra l’attenzione delle Istituzioni lombarde e la volontà di preservare un ecosistema vario e complesso come il nostro”

 

Consigliere Parolo: “Oltre 9 milioni di euro di fondi distribuiti su tutti i territori interessati, 850mila euro quelli destinati alla provincia di Sondrio”
“Sono oltre 9 milioni di euro i fondi stanziati oggi dalla Giunta di Regione Lombardia in favore degli interventi per la manutenzione dei corsi d’acqua e per le opere infrastrutturali idrauliche in difesa del suolo. Si tratta d’interventi mirati, individuati sulla base di precisi elementi di urgenza e criticità nei diversi territori.

Al provvedimento saranno interessati 65 Comuni lombardi oltre a contributi pari a 96mila euro per i Consorzi di bonifica Est Ticino Villoresi e Media pianura Bergamasca, 500mila euro per la progettazione di interventi strutturali per favorire l’accesso ai fondi per lo sviluppo e la coesione in materia di difesa del suolo e 200mila euro per le manutenzioni idraulico forestali nelle aree del demanio regionale.

Per quanto riguarda la provincia di Sondrio gli interventi ammontano complessivamente a 850 mila euro e interesseranno il Comune di Bormio con 300mila euro per opere nel torrente Campello, i Comuni di Sondrio e Chiesa in Valmalenco rispettivamente con 120mila euro e 80mila euro per opere sul torrente Mallero e il Comune di Valfurva con 350mila euro così suddivisi: 150mila per il torrente Val d’Uzza e 200mila per il torrente Zebrù. Si tratta di interventi finalizzati a programmi di prevenzione e manutenzione dei corsi d’acqua e progetti di difesa del suolo con opere strutturali.

La mia soddisfazione, oltre per gli stanziamenti decisi oggi che vanno a coprire le principali opere individuate con requisiti dell’urgenza, è per la lungimiranza della Giunta ad aver saputo ancora una volta rispondere alle necessità espresse dai territori, con un piano integrato d’intervento che permetterà alla nostra Regione di poter accedere a ulteriori fondi che saranno messi a disposizione per la difesa del suolo, la cantierabilità e le bonifiche per la protezione degli argini”. Così commenta il Consigliere Regionale Ugo Parolo, a margine della seduta di oggi della Giunta regionale nel corso della quale è stata approvata una delibera riguardante i finanziamenti prioritari e urgenti per la manutenzione dei corsi d’acqua e le opere idrauliche sul territorio regionale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136